Piccolo esempio, avvenuto non più di un’ora fa. Centralissima piazza spezzina. Io carica di pacchi come un mulo, decido di tornare a casa in autobus (pioviggina, è ovvio). Distanza dalla centralissima piazza spezzina a casa mia: 15 minuti a piedi. Anche meno, se sei di fretta.

Arrivo nella centralissima piazza e vedo arrivare l’autobus che mi porterebbe a casa. Sono senza biglietto. Penso: “Non è un problema, lo vado a fare, tanto davanti a casa mia passano quasi dieci linee, prenderò il prossimo.”

Carica di pacchi, mi trascino fino all’edicola: non vendono biglietti. Mi trascino allora fino al bar. Inizio ad avere mal di schiena. Non vendono biglietti. Mi indirizzano al tabaccaio: chiuso. Rinuncio a comprare il biglietto, lo prenderò a bordo, a prezzo maggiorato.

Aspetto 20 minuti. Delle quasi dieci linee che passano davanti a casa mia, molte delle quali sono previste ogni 10 minuti, neanche l’ombra. In compenso passano un sacco di altri autobus che mi porterebbero da un’altra parte.

Aspetto. Arriva il mio autobus e si ferma con la porta anteriore attaccata a un bidone della spazzatura, che ostruisce la salita. Faccio lo slalom, pacchetti e tutto. Salgo. Compro il biglietto a prezzo maggiorato, dato che nella centralissima piazza non è possibile comprarne uno al prezzo normale. Dopo circa 10 minuti arrivo a casa. Tempo totale dell’impresa: 40 minuti.

Poi dicono che non bisogna usare la macchina, inquina.

E che noi spezzini siamo brontoloni, è chiaro.

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. Paolo Raffaelli scrive:

    Sembra Roma! 😀

    e non puoi capire come sto bene adesso a Fiorenzuola, nonostante qualcuno insinui che sembra Silent Hill…

  2. sraule scrive:

    Be’, è inutile, devo venirci. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...