Che poi, obbiettivamente, anche il termine non mi soddisfa. Sa di scuole elementari, di brufoli scoppiati ogni mattina sullo specchio del bagno (che poi lava la mamma) e di polluzioni notturne (se va tutto bene, lì lava la lavatrice).

Pensateci un attimo: fa ridere.

Almeno, una volta, i vizi privati dei politici avevano una loro serietà.

"Che faccia che ha X stamattina…" commenta qualcuno, il giorno dopo. "Ma che ha fatto?"

"Ma niente, non ti preoccupare. Nottata al bordello."

E lì finisce il discorso. I due importanti uomini politici si stringono nelle spalle e si dedicano ad altro, perché, tanto, che cosa succede in un bordello lo sanno tutti. 

Possiamo immaginarlo anche noi: il cliente importante arriva, la maitresse accoglie, il cliente sceglie la/le ragazze, si ritira in una camera e, infine, ne riemerge qualche ora dopo, paga e se ne va.

Non decide che musica ci deve essere di sottofondo, il colore delle tende o la coreografia che dovrà sculettare la ragazza di turno. Se l'ambiente gli piace, resta. Se non gli piace, se ne va.

Del balletto della ragazza non gliene importa niente, basta che finisca presto.

Avete presente In&Out? Ecco, non dico di esagerare, ma una piccola riflessione, sulle istruzioni della cassetta "virilizzante" qualcuno dovrebbe farcela.

Voglio dire, secondo alcuni, dal Ruby-gate l'immagine di virilità del Presidente ne esce addirittura rafforzata.

Sì?

Cioè: qualcuno di voi direbbe alla sua compagna, in tono lubrico "Amore, andiamo a fare il Bunga-Bunga?" senza sentirsi un perfetto pirla?

Cioè: se a qualcuna di voi lettrici, il fidanzato, o anche il rovente sconosciuto che avete incrociato in quel localino bdsm così grazioso, dicesse: "Vieni, pupa, ti porto a fare il Bunga-Bunga", voi ne sareste, come dire… stimolate? Intrigate? Affascinate? Divertite? Oppure pensereste: "Cristo, siamo tornati alle medie? Chi è questo pirla?"

E ancora: immaginate un uomo sexy, seducente, virile, magari anche un po' canaglia.

Esatto, amiche! Immaginate James Bond (da non confondersi con Bondi). James, James Bond insegue una crudele spia russa con la sua Aston Martin, spara un paio di missili, segue uno scontro a fuoco sulle nevi del K2, segue un corpo a corpo nella giungla boliviana, poi lui&lei si ritrovano sulla terrazza di un hotel monegasco, lui ha un martini in mano, lei un vestito color pesca. Lui la guarda con quel suo sguardo magnetico da uomo che non deve chiedere mai (ovviamente sto parlando di Sean Connery, l'avevate capito, no?), inarca uno sopracciglio con fare sardonico e dice… e dice…  "Un po' di Bunga-Bunga?"

Ecco, anche no.

Trovo che questa vicenda sia grave per un gran numero di motivi. Lo scontro istituzionale, le menzogne, la sicurezza, la decenza e un sacco di altre cose.

Permettetemi, ora, di aggiungere alla lista anche il cattivo gusto generale.

E permettetemi anche di fare un appello ai miei lettori. Quando vi troverete in una situazione scollacciata, ricordatevi i miei saggi consigli. Potete sussurrarle nell'orecchio di tutto, da  "facciamo sesso" a "adesso leccamelo" a "hai qualcosa contro le penetrazioni anali?", ma non, NON, NON quello.

Perché lei, se la stai pagando, ci sta, è chiaro, ma dentro di sé pensa che sei un patetico pirla.

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo ha detto:

    Ecco, in effetti penso sia più una questione di potere e denaro. Pazienza se sono pirla.

    p.

  2. sraule ha detto:

    per la serie, puoi essere anche pirla, ma visto che c'hai li sordi puoi pirleggiare fin che vuoi?
    eh… sì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...