Ecco che cosa ho visto oggi in un quarto d'ora di telegiornale: 

Una folla di persone che protestano. A Roma, a Milano, a Firenze, a Palermo… Migliaia di persone. La polizia che spara lacrimogeni. Non abbastanza perché il governo ha tagliato anche loro.

Un cable di Wikileaks in cui l'ambasciatore USA in Italia dichiara matter of factly che il nostro Presidente del Consiglio usa il governo per avvantaggiare le proprie aziende. Nessun commento politico in risposta. E' ovvio: i politici hanno altro di cui occuparsi, now by now.

Un governo che non cade. Ci sono state delazioni. C'è una convenienza a che non cada. Lavorare al governo conviene: uno degli stipendi più alti in Europa, pensione dopo 5 anni. Il problema? 5 anni non sono ancora passati, lasciamo che passino, così avremo la nostra ricchissima pensione. Compravendita di voti. I parlamentari si vendono per cifre che cambierebbero la vita di chiunque di noi, ma che per loro sono inessenziali. Inessenziali, ho detto. Osano vendersi per cifre inessenziali.

Di Pietro accusa, il Presidente del Consiglio scappa. Ho detto: scappa.

Fuori la città protesta.

Dentro la Camera protesta. (Leggi: c'è una rissa.)

Dentro un uomo che lavora da 15 anni in Italia ci finisce perché non ha un foglio di carta. Ci resta due giorni. Fuori ci ritorna in un sacco nero.

E' morto per motivi medici.

Quali motivi medici?

Una meningite fulminante?

Un infarto?

Un ictus?

Il virus Ebola?

No, l'uomo è morto di asma.

Ho detto: è morto di ASMA.

Ecco, questo è quello che ho visto oggi in un quarto d'ora di telegiornale.

Dovrei essere arrabbiata. Vorrei essere arrabbiata. Sono arrabbiata. Ma se guardo dentro di me senza preclusioni mentali, scopro che ho paura.

Ho detto: tutto questo mi fa paura.

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo scrive:

    vivila con la serenita` dei naufraghi; hai visto cose a cui un giorno altri non crederanno.

  2. sraule scrive:

    spero solo di sopravvivergli.

  3. utente anonimo scrive:

    anche a me.        M. Galletti

  4. peppegraceffa scrive:

    Perchè paura?
    Viviamo in un paese meraviglioso in cui puoi comprare i parlamentari al mercato delle vacche. Bastano un pò di soldi. Chi non ha 200 mila euro per acquistare un parlamentare?
    Viviamo in un paese in cui solo gli sfigati vanno in galera. Bastano pochi spiccioli e un pò di cervello e fai tutto quello che vuoi!
    Viviamo in un paese in cui basta avere le amicizie giuste e puoi sfondare in ogni campo, anche se non sai fare un cazzo. Chi non ha qualche amico da sfruttare?
    Viviamo in un paese dei balocchi in cui nani e ballerine (nessun riferimento a Brunetta e Carfagna) sono  ministri e il capo del governo è anche il capo clown. Anzi il capo clown migliore degli ultimi 150 anni
    Viviamo in un paese meraviglioso!!!

    Giuseppe "Konte" Graceffa

  5. sraule scrive:

    Sai, Giuseppe, io continuo a sperare che non sia così. Non dappertutto. Non tutti.
    Anzi: NON PUO' essere così.
    E' statisticamente improbabile.
    Ma certe volte è difficile crederci.

  6. utente anonimo scrive:

    Cit .Potrebbe andare peggio, potrebbe piovere ( o nevicare).

    Non e' che potrebbe comprtare anche un povero disgraziato come me?
    sarei disposto a farmi la sua stessa pelata, anche avendo tutti i capelli ed avendo solo 35 anni.

    Scoiattolazzo.

  7. sraule scrive:

    Sì, non riesco a spiegarmi perché non ha mai cercato di comprare il MIO voto. Boh.

    Questa è un'ingiustizia tipo quelli degli appartamenti. Se tutti si ritrovano degli appartamenti che non sapevano di avere, perché non è mai successo A ME?
    O forse ce n'ho 5 o 6, ma, chiaramente, devo ancora scoprirlo.

  8. utente anonimo scrive:

    Personalmente sono deluso, preoccupato, stanco e soprattutto triste.
    – Deluso perchè è stasticamente improbabile che nel breve periodo B. torni ad essere debole politicamente e dal punto di vista dei consensi com'era fino a ieri.
    – Preoccupato per l'influsso culturale negativo che il berlusconismo sta avendo sul paese, trascinandolo allegramente verso il baratro.
    – Stanco perchè non ne posso veramente più di vedere quell'ometto fare i fattacci propri in spregio a tutto e tutti, senza riguardo per nessuno, senza nemmeno il pudore di dare un'apparenza presentabile a quello che fa e senza nessuno che riesca non dico a fermarlo, ma nemmeno ad arginarlo.
    – Triste perchè sono costretto a constatare che nonostante tutto a molta gente Berlusconi piace, che l'unico modo che ho per consolarmi è che prima o poi -come tutte le vicende umane- anche lui DEVE avere una fine e che ci vorrà un sacco di tempo per ricostruire quello che lui ha sfasciato in 15 anni di egemonia assoluta.

    Luca.

  9. sraule scrive:

    Luca, immagino che tu abbia ragione riguardo al DEVE. Il problema è il QUANDO.  Forse bisognerà passare ai paletti di frassino. 🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...