copertinadenticdomunicato

Ebbene, è uscito. La neonata Edizioni Inkiostro ha pubblicato la sua prima creatura. E' una rivista a fumetti, Denti,, che verrà presentata in edizione limitata al Martinbook, il festival di Martinsicuro (TE), e che in seguito sarà ri-pubblicata in un'edizione ampliata e dalla tiratura più ampia. La mente, ma soprattutto il braccio, della Inkiostro è Rossano Piccioni, che non è soltanto il disegnatore della mia primissima avventura editoriale (Inside) e un collaboratore di lunga data, ma anche un amico.
Denti è una rivista vecchio stampo, contiene storie a fumetti e un racconto (mio, tra l'altro). Non so se una formula editoriale di questo tipo possa funzionare davvero, ma è una rivista che io comprerei. E' anche un progetto con un'idea dietro, un'idea forse un po' passata di moda, ovvero di dare la completa libertà creativa agli autori, fottendosene del mercato. Ancora una volta: funzionerà? Lo spero.
Gli autori coinvolti sono questi bei tizi qua: Susanna Raule, Giuseppe Liotti (di lui vi parlerò in seguito), Fabiano Ambu, Marco Cassè, Manlio Mattaliano, Rossano Piccioni, Max Gnocchi, Antonello Becciu, Roberto Dore, Alessandro Di Virgilio, Fabio Babich, Matteo Mandato, Dario Viotti, Gianfranco Staltari, Remo Fuiano e altri.
Molti di loro hanno un blog o una loro pagina web. A questo serve Google, ok?
Come dicevo, alla base di Denti c'è un'idea che condivido, ed è per questo – e non solo per amicizia – che ho fornito volentieri due apporti. 
Il primo è la sceneggiatura di una storia a fumetti breve, Little Red Riding Hood, di cui avevo già postato una tavola tempo fa:


Giuseppe Liotti è andato oltre la mera realizzazione, facendo un lavoro sulla caratterizzazione dei personaggi e sull'atmosfera che, onestamente, non mi aspettavo. Non me l'aspettavo perché, semplicemente, io avevo lasciato la sceneggiatura nelle mani di Rossano, dicendogli di farne quello che voleva. Rossano l'ha data a Giuseppe, che durante la lavorazione non mi ha detto nemmeno una parola.
Così, quando, all'improvviso, mi sono arrivate le sue tavole mi è toccato pensare: cazzo.
Che poi voleva dire: che belle. Che bel lavoro.
Ecco, spero che penserete la stessa cosa anche voi.
Little Red Riding Hood parte da un concetto molto semplice: se sei il Lupo Cattivo, una Cappuccetto Rosso che se ne va saltellando per il bosco non dovrebbe farti venire l'acquolina in bocca, dovrebbe farti stringere il buco del culo.
L'altro contributo che ho dato, come dicevo, è un racconto. Un racconto di circa dieci pagine, dal titolo Wannabe, che parla di un'adolescente che vuole diventare un vampiro per i più solidi dei motivi: i vampiri non possono andare a scuola, non devono mangiare le verdure e non hanno problemi di acne.
E' inutile aggiungere che un personaggio del genere non poteva che meritare tutto il mio sadismo.
Ed è stato il mio primo (e probabilmente unico) tuffo nel vampirismo. 

Bene, quello che volevo dirvi ve l'ho detto, potreste anche andare in pace, se non avessi ancora un paio di comunicazioni di servizio, entrambe sul mio personaggio più sciatto.
1. Ho messo on-line il pdf della sua ultima storia, Lividi.
2. Sto scrivendo un'altra storia, che in questo momento non ha ancora un titolo, in cui ho inserito un gran numero di rivelazioni sulla vita personale del nostro povero cazzone. 
 

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...