Ho appena finito di tradurre un pezzettino del monumentale Sandman Companion. E, uffa, pensavo di esserne uscita, ma invece no.
Se non avete mai letto Sandman, probabilmente non capirete.
Se non avete letto Sandman quando eravate abbastanza giovani, probabilmente per capire dovrete fare uno sforzo d'immaginazione.
Il fatto è questo: se il Genio della Lampada mi chiedesse: "Vuoi scrivere dieci Watchmen o un solo Sandman?" non avrei dubbi. E non si tratta di un giudizio sulle qualità artistiche delle due opere. Watchmen è un fumetto eterno, ma Sandman è il fumetto che vorrei aver scritto con tutto il cuore. In effetti, sono stata fortunata a non averlo letto quando già sceneggiavo. Sai che immensa delusione sarebbe stata sapere che qualcuno l'aveva già fatto.
Invece, quando ho iniziato a sceneggiare l'avevo già letto e così, come dire, lo sapevo. Era già lì, come Shakespeare. Non ha senso crucciarsi perché Shakespeare è già esistito, no? E così non ha senso crucciarsi perché Sandman è già stato scritto. 
In realtà, sono così felice che Mr. Gaiman l'abbia scritto che potrei saltellare per la gratitudine.
Ora, voi sapete che anche Mr. Moore ha tutta la mia più sincera ammirazione (tra l'altro, il famoso Genio deve avergliela fatta, quella domanda, perché altri dieci Watchmen li ha scritti), ma Sandman, per me, resta il primo amore.
Quindi, quando questo famoso Companion uscirà, fatevi un favore, se anche voi ne avete una, date da mangiare alla vostra bestia, nutritela con questo corposo malloppo. 
E poi riprendete a struggervi, perché l'Uomo della Sabbia non tornerà.

Annunci

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo ha detto:

    Sono stato felice possessore dei volumi cartonati della magic press e ancora piu' felicissimo venditore di quei cartonati….i 500 euro piu' facilmente/truffalmente guadagnati della mia vita.. ripenso spesso al poveretto a cui l ho venduta e vorrei vedere la sua faccia adesso nel vedere quanto valgono ora.Aspettero' forse l edizione assolutissima di un volume unico da 2000 pagine con necrologio prescritto dall stesso Gaiman e con mantellina di Sandman in regalo.Per il resto, per il sottoscritto, ci passa il mare tra Alan Moore e il buon Neil.Non mi dispiace Sandman, assolutamente, ma non capisco cosa ci sia di cosi' favoloso in disegni spesso fatti male e storie messe li un po' ad cazzum.

  2. sraule ha detto:

    è come salgari: un virus. se lo becchi a una certa età poi avrai sempre delle ricadute.a parte questo, e senza fare paragoni con l'assoluta padronanza tecnica di moore, gaiman come sceneggiatore spacca dei culi. i disegni dei primi numeri più che essere brutti sono mal colorati. per correttezza verso disegnatori che hanno comunque fatto un grosso lavoro.nei numeri seguenti… be', credo che sui vari buchalo, christiansen, vess etc non ci sia molto da dire.

  3. trans ha detto:

    Gentile amica,approdo qui da te,cercando riferimenti sulla grande cecilia gatto trocchi,in particolare c’e confusione sulla data della sua scomparsa,avevo conservato il giornale che ahimè non trovo più-io ricordo il 10 luglio,ma trovo anche 11 e 12,mha!?-così ho trovato il tuo post a riguardo..anch’io sono rimasta molto male quel giorno..conoscevo il suo lavoro e conobbi lei personalmente all’epoca delle ricerche per l’inchiesta che condusse a quell’agile volumetto sulla transessualità…l’incontrai in un locale a testaccio,cercava contatti,vorrei così a distanza di 5 anni ricordarla..va bene,mi son dilungata sin troppo,ti chiedo scusa..desidero farti gli auguri per il tuo genetriaco..ogni bene e tutto ciò che il tuo cuore desidera possa avverarsi..buona vita!your sincerely jackie

  4. sraule ha detto:

    grazie, jackie.

  5. utente anonimo ha detto:

    uhm… cos'è esattamante questo "Sandman Companion" di cui parli?

  6. sraule ha detto:

    Un compendio. Una sorta di raccolta di saggi, interviste ecc su tutti i volumi della serie.Io, ad esempio, ho tradotto una lunghissima intervista a Gaiman a proposito dei temi principali di La stagione delle nebbie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...