Aperiodico a cura della vostra non-così-gentile ospite, sui fatti e fattacci che colpiscono le sue sinapsi.

Mi torna in mente dopo una settimana, che il TG1 ha dedicato un servizio a questa cazzata qua. Che poi anche 'sti psicologi britannici la sovvenzione devono portarla a casa, in qualche modo, e siamo tutti sulla stessa barca ecc. Non è la ricerca, è il modo in cui viene ripresa (solo?) in Italia.
Allora spiegatemi bene. Da vent'anni, qua, si lavora sistematicamente per demolire l'intelletto delle nuove generazioni: tagli all'istruzione (doppio vantaggio: meno posti di lavoro per i maledetti professori bolscevichi), riforme della scuola al massacro, tg che raccontano costantemente che va tutto bene (ma che dobbiamo aver paura) e, specialmente, una tv commerciale e poi pubblica più efficace di una lobotomia transorbitale.
Era tutto perfetto.
Il piano che tutti i villains Marvel e DC ci avrebbero invidiato.
Ma poi, imprevedibile, ecco che arriva la iattura, il granello di sabbia nell'ingranaggio, il problema. In vent'anni sono riusciti a creare una generazione a loro immagine e somiglianza, ma ora le nuove generazioni passano più tempo in internet che davanti alla tv.
Mica perché su internet ci sono le cose istruttive, no. Ma intanto – è tremendo – una sembianza di pensiero razionale ha cominciato a gocciolare dentro le giovani menti di un'altra generazione. Una generazione che, vedendo la foto del nostro Signor B nazionale, e specialmente dei suoi capelli, punta il dito e sghignazza: "LOL, è un fake!"
Di fronte a questa minaccia i nostri eroi non si perdono d'animo. Usano i Buoni Vecchi Metodi e provano a fare una legge bavaglio, provano a ridurre la libertà di Internet, provano a fare gli sborroni e minacciare tutti, dai server in su.
E poi iniziano a convincere la generazione delle mamme, la LORO generazione, la generazione della tivvù, che ai bambini fino ai 9 anni internet fa MALE. Il loro cervello si incasina. Pericolo. 
I bambini sotto i 9 anni devono poter capire che cos'è il mondo vero, ad esempio "Chi vuol esser milionario". Ecco, quello è vero. 
Esercizio: leggi l'articolo che ti ho linkato e immagina il servizio del TG! (direttore: Minzolini).
Abbiamo tutti riso di Vance Packard, finché non ci siamo trovati i persuasori occulti in salotto.

Annunci

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. Jordanblue ha detto:

    Oddio miss, a proposito di televisione… ieri sera ho visto qualche minuto di "Ciao Darwin": se qualcuno mi avesse proposto una lobotomia in quel momento credo avrei accettato con gratitudine.Al di là dello schifo, l'idea che quella trasmissione (e chissà quante altre che ignoro pietosamente) vengano seguite da nonsoquantepersone, e che quelle persone possano trovarla "divertente" o "innocua" mi ha fatto molta, molta paura.

  2. utente anonimo ha detto:

    1) cosa succede a ciao darwin (vivo in UK, sorry)2) dov'e` la gag subliminale di "Absolut Subliminal" ?

  3. Jordanblue ha detto:

    Tette e culi come quarti di manzo, con generose zoommate sui dettagli anatomici e sulle facce sbavanti del pubblico (composto da sfigati accuratamente selezionati, si direbbe).Il punto è che con una tv italiana che ha bandito il porno perchè "oh myo dyo che briutta cosa" e che censura pure sailormoon, e con dei giornali che- come dice giustamente la padrona di casa nel post- pubblicano ricerche che demonizzano internet, "ciao darwin" viene spacciato come IRONIA.Così se uno trova che tutto ciò sia offensivo per la sua intelligenza e si sente pure un po' preso per i fondelli, non è perchè ha un cervello normofunzionante, ma perchè non ha senso dell'umorismo.

  4. sraule ha detto:

    Brullo,1) ti ha spiegato Jordanblue, forse accanendosi anche troppo. penso che nella televisione italiana ci sia di molto peggio di paolo bonolis. ma "quali programmi sono peggio" lo giochiamo un'altra volta, possibilmente.e poi non saprei. neanch'io vivo in italia, televisivamente parlando. :)2) la absolute è una marca di vodka. non è un big joke, è solo un'immagine carina.

  5. utente anonimo ha detto:

    Personalmente il "popolo " internettiano mi fa ridere in egual misura , se non di piu', a quello televisivo. Basta vedere, e sentire, che parlano e ascoltano tutti nella stessa maniera.Sono due tipi di lavaggio del cervello diversi, ma mi mfa ridere appunto che l asino da del ciuccio a l mulo.scoiattolazzo

  6. sraule ha detto:

    ho l'impressione che tu non abbia mai visto un programma di maria de filippi, scoiattolazzo.se l'avessi fatto non diresti così.senza dimenticare che degli internettari facciamo parte anche io e te. va bene l'autocritica, eh, ma adesso non esageriamo con l'autolesionismo, che fa tanto PD.

  7. AW8 ha detto:

    Sinceramente io mi trovo d'accordo con i ricercatori e non perchè sia a favore della TV, ANZI!ma perchè a 32 anni ricordo la mia infanzia a giocare con la terra, a fare sport, a giocare con i lego e la tele nella mia vita all'epoca era solo tra le 20,00 e le 20,45niente videogiochi niente di niente.io andavo al parco e giocavo a calcio.e penso che questa sia la giusta cosa da fare.io penso che la cosa valga per gli eccessi. e lasciare un bambino davanti alla tv piuttosto che davanti ad un pc tutto il giorno è ugualmente dannoso.certo non è semplice quando entrambi lavorano per sbarcare il lunario, e pure una babysitter costa. siamo anche in un paese dove non ci sono degli ammortizzatori come in paesi socialmente evoluti come l'asilo sul posto di lavoro o comunque asili a cifre abbordabili.tra un pò l'asilo costa più dell'università….è un circolo vizioso…se non altro però su internet…almeno uno sceglie.p.s. diobono ciao darwin ma anche il senso della vita sono davvero abominevoli. se penso che bonolis un tempo era nazionalmente preso per il culo sotto il nomignolo di piolo!

  8. sraule ha detto:

    AW8: non è che tu abbia torto. sono loro che non hanno ragione.

  9. utente anonimo ha detto:

    hahaha ma io sono un mancato tronista….Non voglio certo difendere la tv , che cmq qualcosa di buono propone.Ecco i 10 passi dell internettiano ( a prop di tv cit devid letterman) : 1) Il papa fa schifo2) I massoni…3) berlusconi4) ciao come ti chiami? ah bene!! Scopiamo?5) Ciao mi chiamo Marco …Scopiamo?6) Oggi e' lunedi'….Scopiamo?7) Anche se non leggo cosa scrivi leggi le cose che scrivo io!!8) Oggi ho visto quattro serie tv e cento film agratis che altrimenti non mi sarebbe neanche sognato di vedere….ipse dixit,,, anche la cacca quandoi e' quasi gratis si mangia volentieri9) Guarda dalle foto nel mio profilo quanto mi sto divertendo nella mia vita10) il pd mi ha deluso …bisogna non votare per rivoluzionare tutta la classe politica.Scoiattoletterman

  10. sraule ha detto:

    forse il problema è che fino alla prima metà della numero 10 sono d'accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...