No, non mi riferisco agli All-Blacks, anche se il concetto è piuttosto simile. Mi riferisco alla nuova serie tv della Starz: Spartacus – Blood and Sand. (trailer)
Iniziamo col dire che se sentendo il nome della serie vi si sono risvegliate delle reminiscenze scolastiche sulla rivolta dei gladiatori in epoca romana è meglio che abbandoniate subito qualsiasi velleità. Questo telefilm non è una versione storicamente corretta delle vicende dello Spartaco storico. Più che altro gli sceneggiatori hanno preso un po' di nomi dai libri di storia e li hanno appiccicati ai loro personaggi.
No, la storicità dell'intreccio è un aspetto del tutto marginale in Spartacus  Blood and Sand. L'intreccio è un aspetto del tutto marginale in Spartacus Blood and Sand
Quelle che veramente reggono la serie sono tre cose: un sacco di sesso, un sacco di cazzotti, un sacco di intrighi.
Credo che l'idea di fondo dei produttori fosse quella di prendere una qualsiasi telenovela sudamericana, amplificarne gli aspetti drammatici e rivendere il tutto come operazione post-moderna.
Be', è persino possibile che il loro piano abbia successo. Con 300 l'ha avuto, e potete tranquillamente guardare a 300 come al predecessore non molto smaliziato di Spartacus Blood and Sand.
I motivi per cui questo telefilm potrebbe farcela sono presto detti:
a) tutti gli attori, uomini e donne, hanno un fisico della madonna e
b) vanno in giro praticamente nudi per tutto il tempo (questo l'avevano già fatto in 300). Inoltre
c) si accoppiano tra di loro ogni 3X2 senza alcuna reticenza. Male/female, female/female, male/male, FFM, FMM, orgy.

Negli US, a Spartacus è stato dato l'equivalente del bollino nero autostradale in Italia: violenza estrema, forti contenuti sessuali e linguaggio scurrile. Il fatto che ci sia un'abbondanza di nudi frontali integrali sia maschili che femminili e che circa in ogni frase venga nominato il cazzo di Giove o il culo di Giunone (e i loro possibili incastri), in effetti, non ne fa uno spettacolo per ragazzi.
Errr.
Ne fa espressamente uno spettacolo per ragazzi, solo che i ragazzi, in teoria, non dovrebbero vederlo.
La vicenda, se così possiamo definirla, ruota attorno alla figura di Spartaco (Andy Whitfield), un tizio con una faccia da pirla sopra un corpo da statua greca. Spartaco ha alle spalle una storia struggente e viene costretto a combattere nell'arena di Capua. Prende un sacco di botte, ma poi diventa campione quando capisce che il suo destino è combattere. E, eventualmente, intrattenere un numero di matrone romane giovani e fighe. Per il momento in questa collateral entrprise non è stato molto fortunato.
Poi c'è Crixus (Manu Bennet), un tizio con una faccia da pirla sopra al fisico di una statua greca che ha preso steroidi per un paio d'anni. Crixus è un vero gladiatore, sempre a cazzo duro, nell'arena, ma specie con la sua domina.

La domina è Lucy Lawless, insomma, Xena! Una garanzia di qualità. E, tanto per rispondere alla domanda che tutti vorreste fare a probabilmente farete anche: no, per il momento Xena non mostra il pelo.
Il cast è completato dal bravo John Hannah, che, da solo, solleva il livello attoriale di tutto il telefilm. Qua gli sceneggiatori si sono impegnati e sono riusciti nel non facile compito di inserire un'oscenità in qualsiasi frase pronunci il suo personaggio, l'avido lanista Batiatus, che possiede la palestra gladiatoria di Spartaco.
La prima stagione, di 13 puntate, sta andando in onda ora negli States. Fino alla puntata numero 10 la trama è più o meno questa: Spartacus combatte tra grandi schizzi di sangue, Crixus combatte tra schizzi di sangue ancora più impressionanti, Batiatus trama, Lucretia (cioè Xena) trama e tutti se lo mettono nel didietro a vicenda più volte sia metaforicamente che non.
Il clima di decadenza morale è quello della Roma imperiale (e chissenefrega se qua siamo ancora in epoca repubblicana) unito alle fantasie porno-soft dell'americano medio.
C'è solo un modo per guardare questo mix bestiale: cercando di restare in contatto col tamarro che è in te.
In ognuno di noi c'è un tamarro.
E' una parte vitale anche se talvolta imbarazzante.
E' la parte che ti fa gridare "Sì!" al cinema, durante una scena tristissima in cui il protagonista viene travolto dall'autobus.
E' il muscolo che ti ha permesso di vedere 300 e di uscire dal cinema felice come un bimbo.
Se il vostro tamarro interiore è morto, quindi, lasciate perdere. 
Spartacus non fa per voi.

Ovviamente io sono completamente a rota.

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo ha detto:

    DEVO VEDERLO! Certo non capirei una mazza, visto che non ci saranno nemmeno i sottotitoli. D'altronde mi sembra che hai detto tutto quello che c'è da sapere.Paolo (lo stregatto)

  2. utente anonimo ha detto:

    Paolo: finora sono stati trasmessi dieci dei 13 episodi della prima serie. Negli stati uniti vanno in onda il venerdì. Il lunedì o martedì successivo  li trovi QUI.CON i sottotitoli. Armaduk(la parola di verifica per questo commento è "cax"!!)

  3. foolys ha detto:

    dannazione, devo vederlo!

  4. utente anonimo ha detto:

    CAX! Corro! (parola di verifica: monto.)

  5. utente anonimo ha detto:

    In effetti in Usa sembra sia un successo…Ma là i livelli di tamarragigne sono alquanto inarrivabili… e non lo dice così per dire… avete presente quel reality che danno su MTV dal titolo Jersey Shore? Mettono insieme dei supermegatamarri italoamericani di periferia che tra loro si chiamano Guido (cioè il Guido è massimo a cui aspirare) e usano kg di gel e si pompano ben bene… uau…buu… per me la parola per commentare è una misera ROP…michele

  6. sraule ha detto:

    ah, sapevo che sarei stata capita.michele: diciamo solo che spartacus è forse un attimino troppo in alto per i guido… ogni tanto c'è anche qualche parola difficile. ma per il tamarro nostrano è decisamente il non plus ultra.300 poteva anche avere dei contenuti simbolici (ok, fascisti, ma ce li aveva). spartacus NO. 🙂

  7. Jordanblue ha detto:

    "C'è solo un modo per guardare questo mix bestiale: cercando di restare in contatto col tamarro che è in te."No, cioè. Miss, io la adoro.Però il telefilm non credo lo guarderò 🙂

  8. utente anonimo ha detto:

    Il tamarro dentro di me non solo è vivo, ma preponderante. Non sei la prima che mi parla bene di questa truzzata. Obbedisco e recupero. ;-):A:

  9. sraule ha detto:

    Però il telefilm non credo lo guarderò 🙂Esatto, le persone di buon gusto dovrebbero astenersi. Mi sembrava giusto avvertire. Se poi tu sei di buon gusto, dai, non prendetela… capita nelle migliori famiglie 🙂Il tamarro dentro di me non solo è vivo, ma preponderante.Per fortuna non in tutte – ma su Adriano avevo già qualche sospetto.

  10. utente anonimo ha detto:

    IO LO GUARDO DI SICURO!!!!!! AHAHAHAHAH!!! SOLO PER GLI ADDOMINALI SCOLPITI CHE SI MUOVO TUTTI SPORCHI DI SANGUE!!!!! AHAHAHAHAH 😄 :-o______Francesca

  11. utente anonimo ha detto:

    PSCHE SI MUOVONO

  12. sraule ha detto:

    vedo che hai capito perfettamente il punto della questione 😀

  13. utente anonimo ha detto:

    io non capisco e non posso capire.

  14. sraule ha detto:

    non prendertela.è colpa del tuo pene e del tuo cervello. ovviamente è "cervello" la parola intrusa.

  15. Lipesquisquit ha detto:

    Praticamente mi stai dicendo che è la brutta copia di "Roma".

  16. utente anonimo ha detto:

    nooo. MOLTO più scabrosa e avvincente.e più trash, è ovvio.di roma mi ero stancata dopo le prime due puntate. spartacus dà dipendenza pura.sraule

  17. utente anonimo ha detto:

    Non riesco a smettere di guardarlo….aiuto!!!Francesca

  18. sraule ha detto:

    tranquilla, è tutto normale. prima o poi anche il muscolo gladiatorio raggiunge il livello di saturazione….credo.

  19. utente anonimo ha detto:

    tranquillo ci sono anche i sottotitoli ,cercali  ……………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...