Riporto dal blog di Tito Faraci.
Qualcuno, in un periodo di tempo compreso tra quest’estate e qualche giorno fa, ha sgraffignato le tavole originali della storia di Spiderman di Faraci e Cavazzano. Questa persona, chiunque sia, non è entrata in casa di Cavazzano nottetempo e con un passamontagna in testa. E’ entrata da ospite, invitata e accolta da Cavazzano stesso, al quale, a quanto pare, non era mai venuto in mente che qualcuno potesse approfittarsi della sua ospitalità per portargli via qualcosa.
Questo dice molto sia su Cavazzano sia sul ladro.
A tutti noi è capitato di guardare un quadro, una tavola a fumetti, una scultura e di pensare che ci sarebbe piaciuto rubarla.
Non l’abbiamo mai fatto perché abbiamo sempre pensato che quell’opera appartenesse alla collettività e che rubare un’opera d’arte è molto diverso dal rubare una mazzetta di banconote. Nel senso: è più grave.
Ora, io spero che le tavole in questione siano finite per sbaglio nel luogo più improbabile della casa di Cavazzano: dentro la vaschetta dello sciacquone, nel surgelatore, sotto il tappeto del solaio.
Non sembra molto probabile.
Quindi, se qualcuno di voi vedesse spuntare all’improvviso da qualche parte una delle tavole della storia di Spidey di Faraci e Cavazzano, per favore lo comunichi immediatamente ai diretti interessati.
Quello che è successo è molto triste, lasciate che ve lo dica.

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo scrive:

    Mi sembra abbastanza incredibile onestamente. Con tutte le cose che c erano da rubare , proprio quella schifezza?

    Scoiattolazzo

  2. sraule scrive:

    non fosse altro che quella "schifezza" vale dei soldi…

  3. utente anonimo scrive:

    episodio abbastanza disgustoso, piuttosto e anzichenò.

    (intanto mi scrivo sull’agenda di arrubare le tavole di ravenstock la prossima volta che vengo da te e armando)

  4. utente anonimo scrive:

    Grazie, Susanna. Continuo anch’io a sperare nell’incidente, nell’equivoco… che tutto scoppi come una bolla di sapone e le tavole saltino fuori. Non chiedo di meglio di vedermi costretto a una bella "smentita". Però i giorni passano…

  5. utente anonimo scrive:

     Scusa, ho dimenticato la firma:
    Tito Faraci

  6. sraule scrive:

     sperem… anche perché la nostra polizia non è proprio come quella polacca, non so se mi spiego 😦

  7. utente anonimo scrive:

    più che altro c’è da sperare che il furbone se ne vanti con qualche amico, che poi avrà l’accortezza di scriverlo su facebook ("oh oggi il Giangi mi ha fatto vedere quelle fighissime tavole di Cavazzano di Spider Man, chissà come le ha trovate!"). a questo punto la dura legge dell’internet farà il resto e produrrà giustizia.

  8. sraule scrive:

    mi sa che non faresti un grande affare 🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...