lxg_1910Ho dimenticato di parlarvi di questo, il nuovo The League of Extraordinary Gentlemen di Alan Moore e Kevin O’Neill, che spero uscirà presto in Italia.
C’è chi sostiene che Moore sia sopravvalutato. Trovo che sia un’opinione o terribilmente stupida o terribilmente in cattiva fede. Moore è un genio. Un genio pazzo, ovviamente, ma è semplicemente il più grande scrittore di fumetti della nostra epoca, e gli altri Grandi mi perdoneranno per quest’asserzione così tranchant.
TLOEG – 1910 è un fumetto eccezionale per molti motivi. Da un lato il segno di O’Neill ha raggiunto la perfezione grafica. E’ assurdamente elegante e assurdamente comunicativo. E la copertina è una delle cose più belle che io abbia mai visto.
Dall’altro lato Moore si è permesso di fare tutto quello che uno sceneggiatore non dovrebbe fare, dimostrando che invece si può fare, se sei uno scrittore come lui. Ovvero un genio, scusate se mi ripeto.
TLOEG – 1910 è privo della maggior parte dei protagonisti dei due volumi precedenti, che sono morti. Il Capitano Nemo è vecchio e ci lascia all’inizio della storia. Rimane Mina e Quatermain, ma Quatermain non è lo stesso dei volumi precedenti, come sapete se vi siete dati la pena di leggere il racconto alla fine del numero 2.
Moore, quindi, per prima cosa si permette di essere esigente con i suoi lettori: se volete apprezzare pienamente questo fumetto dovete aver letto i due volumi precedenti, il racconto che conclude il secondo, ma non solo. Dovete aver letto Verne, non solo 20.000 leghe in fondo al mare, ma anche almeno L’isola misteriosa. Dovete avere una certa familiarità con la Londra di inizio ‘900 e con i delitti di Whitechapel. Dovete aver letto, o almeno conoscere, i cosiddetti Detective Psichici, ovvero una serie di personaggi di ispirazione sherlockiana che videro la luce tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Carnacki vi dice niente?
Ovviamente dovete aver letto Sherlock Holmes.
Se avete anche una vaga cognizione di tutto ciò, il nuovo The League vi darà un piacere quasi pornografico. Inoltre non vi avrebbe fatto male leggere "Lei" di H. Rider Haggard, tanto per nominare solo una citazione minore.
Ma Moore non si limita a violare la regola per cui chiunque dovrebbe essere in grado di leggere una storia senza conoscenze pregresse.
Moore, con il nuovo The League, scrive un musical.
Esatto, un musical senza musica (possiamo immaginarcelo su un’aria di Gilbert e Sullivan come su un’aria di Cohen o di Dylan, ma è sempre un musical).
Più di metà del volume non ha dialoghi, ma ci sono due personaggi che cantano alternativamente, in rima, narrando gli eventi e facendo considerazioni morali sull’esistenza umana.
Ogni tanto i personaggi ballano. Più di frequente la narrazione procede normalmente, per immagini, mentre i narratori attraversano le scene interagendo con gli altri personaggi mentre cantano (e gli altri personaggi, ovviamente, non ci trovano niente di strano).
Se un altro autore si fosse preso la libertà di fare anche la metà di quello che ha fatto Moore in questo libro probabilmente avrebbe concepito la storia più caotica, incomprensibile e brutta mai creata.
Solo che Moore scrive una storia geniale, assolutamente coerente, avvincente e divertente. ANCHE se non avete letto tutti quei libri di cui sopra. ANCHE se i musical vi fanno cagare.
E, specialmente, Moore scrive una storia ricca di pathos. Una storia che ti fa rizzare i peli delle braccia.
E immagino le sue pazze risate quando qualche hollywoodiano cercherà di trasformarla in un film d’azione.

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo scrive:

    Da quello che scrivi m’ispira assai 🙂
    Mi aspetto molto dato che il volume 2 dei “Gentlemen straordinari” non mi era piaciuto granché (non ho nemmeno letto il racconto finale): troppo Guerra dei mondi e poco Alan Moore.

    Filippo

  2. utente anonimo scrive:

    io il primo l’ho adorato, il secondo m’e’ piaciuto…e ora non riesco ad aspettare per il terzo!
    melo

  3. sraule scrive:

    io ho provato a rispondervi, ieri, ma splinder non funzionava.

  4. utente anonimo scrive:

    Anche se… penso che un libro/fumetto/film dovrebbe essere godibile anche senza dover conoscere tutta quella roba lì che hai detto… no?
    Michele

  5. sraule scrive:

    ma infatti lo è, è questo il miracolo 🙂

  6. utente anonimo scrive:

    Solo la scena di Mr Hyde che si inchiappetta l uomo invisibile, meriterebbe l acquisto a prescindere da qualsiasi convinzione etico/economica/religiosa.

    Comunque sfondi una porta aperta, dopo la lettura di Fromm hell ho avuto un vuoto che non mi ha permesso di leggere fumetti per alcuni mesi ed ancora adesso ho molte difficolta’.

    Scoiattolazzo

  7. sraule scrive:

    io sono una delle poche poche persone che ha trovato la lettura di from hell rilassante e sollazzevole, quindi è chiaro che ho un bias.
    ma l’inchiappettamento dell’uomo invisibile è stato uno dei punti più alti della carriera di moore, su questo non ci piove.

  8. N3bula scrive:

    waaaa *__* che bellissima news che leggo e che presentazione!!
    non vedo l’ora!

    neb

  9. Lario3 scrive:

    *___* lo devo assolutamene avere!CIAO!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...