Cari amici del PD, ditemi voi se mi state lasciando una scelta.
Franceschini con quell’aria da secchioncello, Marini con quell’aria da frequentatore di oratori.
Se la destra dice “oggi ci faremo la guerra a gavettoni”, voi correte a comprare i palloncini.
Se la destra dice “non dobbiamo parlare di questo”, voi vi guardate un po’ tra di voi finché uno, con l’aria furba, propone la nuova idee iconoclasta: “e se ne parlassimo lo stesso?”. Solo che il palinsesto vi ha già lasciati indietro.
Per la destra la politica è marketing, voi state cercando di imparare, solo che per il momento il vostro marketing è peggiore del loro.
Avete inglobato le loro idee con una facilità disarmante e adesso volete farci credere che sono vostre. Voi non fate opposizione, belate confusamente.
E allora, si può sapere che scelta mi lasciate?
Se anche domani fate candidare Beppe Grillo (e non lo fate candidare, questo è sicuro), io con che cosa mi trovo in mano?
Con un tipo che strilla molto, che ha dele buone idee e che farà un casino gigante.
Le buone idee: a) i politici dovrebbero essere onesti, b) bisognerebbe investire sulle risorse rinnovabili c) la palla che lava ci farà risparmiare un sacco di energia.
Ignoriamo per un attimo la palla che lava. Qualcuno ha fatto un sondaggio per la strada chiedendo alla gente: scusa, tu saresti d’accordo ad avere solo politici pregiudicati e a investire tutti i nostri soldi per inquinare il globo?
Diciamo che alle primarie vince Grillo (dormo in una botte di ferro, non ci arriverà mai, alle primarie): Grillo diventa il segretario del PD.
E poi?
Ah, ecco, il solito: il PD si autodistrugge.
Allora, scusate se mi ripeto, che scelta mi lasciate?

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. Ethelred ha detto:

    Ci sono. «Emigrare» è la risposta.

    «Non votare» è da menefreghista.
    «Cambiare idea e votare dall’altra parte dell’arena» non è lontanamente papabile.

  2. utente anonimo ha detto:

    Non ho mai pensato nemmeno per un secondo che Grillo puntasse seriamente alla segreteria del PD. Però è bravissimo a fare casino, e in questo momento secondo me ce n’è molto bisogno. Il solo fatto che la dirigenza del PD abbia immediatamente sollevato gli scudi contro l’iscrizione di Beppe Grillo al partito è già un risultato, perchè ha messo in mostra con una chiarezza lampante importanti inadeguatezze e incoerenze di fondo. Se Grillo (casinista ma sostenitore di buone idee soprattutto sull’onestà dei politici e sulla democrazia partecipativa) non può iscriversi al PD, cosa dire dei tanti pregiudicati che si trovano ai suoi vertici? E che dire di un partito che si chiama “Democratico” ma impedisce l’iscrizione ad una persona solo perchè ne critica i capi (e non la base nè i valori di fondo)? Grillo non arriverà mai alle primarie, ma già così sta facendo fare una pessima figura ai soliti noti che sguazzano in politica da trent’anni. Speriamo che serva a qualcosa.

  3. sraule ha detto:

    Ecco, speriamo che serva a qualcosa.
    Perché mi sembra che il PD stia già riuscendo ad autodistruggersi efficacemente anche senza Grillo.

  4. sraule ha detto:

    Ethelred: in effetti non sei l’unico a pensarci. C’è anche chi l’ha già fatto.

  5. utente anonimo ha detto:

    Quella di ethelred è in effetti l’unica soluzione possibile. Io ci penso tutti i santi giorni. Sto solo aspettando che mi si stabilizzi il lavoro in Francia. O che la situazione in italia precipiti ulteriormente. Nel frattempo ho rinnovato il passaporto…

    Armaduk

  6. utente anonimo ha detto:

    il fatto che la quintessenza del qualunquismo da strapaese (grillo) sia la migliore alternativa al PD, e che il PD ne rifugga con tecniche da politburo, mi rassicura.

    per la precisione mi rassicura del fatto che poggiare il culo nel Regno Unito è stata una scelta saggia.

  7. Ethelred ha detto:

    (Tanto per la cronaca sono una donna, mi chiamo Ilaria ^^”’ Cambierò lo username -.-)

  8. sraule ha detto:

    Ethelred: hai ragione, lo sapevo anche, giuro.

    solo che che alle volte i nick ti prendono la mano…

    Brullo: eviterò di fare ulteriori riferimenti al tuo divano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...