Vi riporto il testo integrale della recensione che ho scritto di un libro a fumetti davvero bello. Non temete, il periodo dei post folli terminerà presto!

gatto.jpgFabio Visintin, Angela Carter – Vita, amori, avventure veneziane di Messer Gatto con gli Stivali

Marsilio Graphic Novel, pp 141, Euro 14.00, postfazione di Tiziano Scarpa.

Come addetta ai lavori, solitamente non recensisco fumetti. Quando mi è arrivato questo fumetto, quindi, di primo acchito ho provato una sensazione ambivlente. Da un lato ero felice di avere qualcosa di nuovo da leggere, dall’altro mi chiedevo se fosse onesto recensirlo.
Mi è bastato aprire il volume perché ogni scrupolo si dissolvesse. Questo "Vita, amori, avventure veneziane di Messer Gatto con gli Stivali" è bello. Molto bello. Non c’è proprio niente che si possa dire a suo svantaggio.
No, anzi, in realtà c’è, e inizierò proprio da questo: il lettering. Converrete con me che è un peccato veniale.
Tutto il resto, la parte che conta davvero intendo, è decisamente eccellente, per cui il mio lavoro è lieve, lievissimo.
Iniziamo dagli autori. Angela Carter, scomparsa nel 1992, è stata una delle scrittrici più eleganti nel panorama britannico del secolo scorso.

gatto1.jpg Forse ricorderete le sue fiabe per adulti, in chiave femminista, de La camera di sangue. Proprio in quella raccolta compariva una stesura in forma di racconto della storia del Gatto con gli Stivali. Se non la ricordate, lasciate che sia io a dirvi che era adorabile.
Fabio Visintin è un altro grande nome. Ha lavorato su Linus, frigidaire, sul meglio del fumetto italiano. Ultimamente sono sue le copertine di molti dei libri della Marsilio. Il suo tratto è uno di quelli che non si dimenticano. Ed è elegante, sì, anche lui.
Unite questi due autori eleganti, ironici e "alti" e quello che otterrete non potrà essere altro che elegante, ironico e alto.
Leggendo le avventure del Gatto con gli Stivali (non un fumetto "da bambini", se mai ci fosse bisogno di sottolinearlo) avrete l’impressione meravigliosa della penna di Visintin che scorre sulla carta, libera, naturale, liscia. Così come corrono le parole della Carter, lievi, ironiche, in bella forma. E’ ancora di moda l’espressione "in bella forma"? Be’, è così che sono i testi della Carter. gatto2.jpgNon servono solo a raccontare qualcosa, sono anche belle da leggere, e dovevano essere belle da ascoltare nel dramma radiofonico che ne fu tratto.
Se poi ci aggiungete che la storia è un omaggio esplicito alla commedia dell’arte, forse inizierete ad avere un’idea del perché questo libro non si può criticare sotto nessun aspetto.
Il Gatto vive libero, tra funamboliche avventure, sui tetti di Venezia. Finché non incontra un ex-militare, cacciato dall’esercito per motivi che ogni felino troverebbe irresistibili: carte, donne, duelli e sbornie. Il Gatto, così, diventa il valletto dell’uomo, accompagnandolo nei suoi libertinaggi. Finché il cuore di lui non viene rapito da una dolce fanciulla, sposata a un uomo vecchio e avaro, praticamente rinchiusa in casa. Sarà il Gatto a imbastire un piano per coronare il sogno d’amore del suo padrone.
La morale della favola è presto detto: "Che tutte le vostre mogli, se dovete proprio averne, siano ricche e carine; che tutti i vostri mariti, se volete proprio averne, siano giovani e virili; e che tutti i vostri gatti siano altrettanto furbi, in gamba e perspicaci del Gatto con gli stivali!"

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...