Direi di lasciare l’autocelebrazione per ultima, ok?
Iniziamo con qualche mio lavoro che verrà.
Il primo a vedere la luce sarà una storia in tre capitoli che farà parte del volume Lodz City Stories, dal titolo "Genius Loci". Nella stessa raccolta ci sarà una storia di Carolina Cutolo e una (disegnata da lui medesimo) di Michele Petrucci.
La mia storia sarà disegnata da Wojtek Prokop, Armando Rossi e Denial Gembus.
Vi inserisco qualche immagine del primo e del terzo, giacché è probabile che non li conosciate (e, invece, dovreste conoscerli). Denial "Selphoo" Gembus ha anche una bella pagina blogspot, qua.
Iniziamo con qualcosa di Wojtek (pronuncia: voicek), come al solito cliccate col tasto sinistro per ingrandire:

Ora qualcosa di Denial (leggi: daniel):

E’ inutile dire che sono felice come una pasqua di lavorare con loro.
Il volume verrà (credo) pubblicato anche in Italia (ma non so da chi) e comunque sarà reperibile a Luccacomics.

Poi, ho scritto una storia, dal titolo "Altamente improbabile", che comparirà in due puntate sulla nuova rivista di Arcadia, per un totale di una trentina di pagine disegnate dall’adorabile Paolo Raffaelli.
Di lui non vi metto nessuna immagine, perché tanto lo so che lo conoscete e lo venerate già, come è giusto che sia.

Infine, ecco il momento di autocelebrazione:
mentre eravamo in Polonia siamo stati intervistati a più riprese dalla radio e siamo finiti anche sul giornale. Purtroppo l’articolo che state per vedere contiene una mia foto scattata esattamente nel momento in cui, dopo già essere stata a vomitare una volta causa bombolone malefico, stavo per tornare a vomitare di nuovo.
Ammetto che ho cercato di nascondere il colorito verdastro con Photoshop, ma per l’espressione c’era poco da fare.
Tra l’altro, qua eravamo in una tipografia artigianale di libri d’arte, in mezzo a meravigliose macchine tipografiche dei due secoli passati.

Nell’articolo, così mi hanno detto, raccontano la nostra giornata alla tipografia e in due centrali elettriche dismesse che somigliavano in modo inquietante al set di Brazil.
E infatti una di queste se l’è comprata David linch per farci i suoi studi cinematografici.
Cercherò di postarvi delle foto al più presto, ma sapete come sono fatta. Pigra.

Annunci

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo ha detto:

    prima regola del vero turista: mai mangiare bomboloni fuori dai confini della tua nazione. Mai.
    melo 😛

  2. sraule ha detto:

    sì, sì, tutti bravi a commentare a posteriori!

  3. utente anonimo ha detto:

    Ciao Susanna, il volume che pubblicherà il “Lodz International Festival of Comic” assieme alla Lodzi Dom Kultury sarà bilingue quindi il problema in Italia sarà la distribuzione. Ovvero, lo presenteranno a Lucca Comics ma bisognerà vedere se riusciranno a distribuirlo o meno.
    Michele
    p.s. io nella foto non compaio, ma ero presente, giuro. Come dimenticare il colore di Susanna!

  4. sraule ha detto:

    mmm… mi dicevano che forse in italia l’avrebbe pubblicato un altro editore, ma evidentemente non se n’è fatto niente.

    e poi, fai poco il furbo… tu il bombolone non hai mangiato!

  5. utente anonimo ha detto:

    mi commuovo nel vedere la Sorellina sul giornale polacco.
    (io però una volta sono comparso sul tg3 regionale dell’emilia-romagna, eh, insomma)

  6. sraule ha detto:

    e scommetto che non stavi neanche per vomitare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...