Che cosa posso dire? Ancora in questi anni 2000 non sta bene che una signorina faccia dichiarazioni del genere, ma a me il sesso piace un sacco.
Mi piace in ogni sua declinazione: con l’amore, senza l’amore (questa, poi, non la capisco neanche bene), davanti, dietro, in due, in tre, da soli, con le corde, con il latex, con i dildos, con la panna, con la tequila, sul letto, sul divano, per terra, nella doccia, nell’ascensore, nella macchina….
Una volta che ci sono due adulti consenzienti non vedo alcun problema.
Ci sono un numero di cose che farei, altre che non farei, altre che mi lasciano indifferente. Ma, ehy, se a voi piace, mettiamo, appendervi al soffitto per il pisello non sarò certo io a fermarvi.
Vogliamo dire che sono di mente aperta? Se volete, diciamolo pure.
Allora, mi sto chiedendo, perché mi sento così scandalizzata dal comportamento di un certo signore che per amor di sintesi chiameremo Signor B?
In realtà non è strettamente legato al sesso.
Il primo motivo è legato a un concetto un po’ vetusto che si chiama "assunzione di responsabilità".
Come dice anche l’uomo ragno, a grandi poteri equivalgono (dovrebbero equivalere) grandi responsabilità.
Che il Signor B abbia grandi poteri è indubbio, ma le responsabilità, insomma, non se le vuole proprio prendere.
Una delle responsabilità del potere dovrebbe essere che se ti è stato dato un certo incarico, e questo incarico ha dei limiti, poi non dovresti cercare di superarli.
Non dovresti usare il potere che ti è stato dato per i tuoi fini personali.
Sembrerà stupido, ma la tua condotta dovrebbe essere cristallina.
Se ti piace scoparti delle minorenni – e nel nostro paese scoparsi una minorenne è illegale – dovresti comunque avere il buon gusto di ammetterlo. Tanto, tra l’altro, non ti possono processare.
Poi sarà la gente a decidere se per loro scoparsi minorenni è ok, anche se illegale. Forse faremo una legge che dice che scoparsi minorenni, ragazzi, è una goduria, come ci è venuto in mente di dire che è illegale?
Se invece strizzi l’occhio, gigioneggi, dai a intendere che, sì, hai voglia se ti sei scopato minorenni, ma che, hey, ragazzi, non si potrebbe, quindi tutti acqua in bocca… ecco, questo mi dà fastidio.
Mi dà fastidio perché tu, che rappresenti le istituzioni, mi fai capire tra le righe (ma neanche tanto) che con la legge ti ci pulisci il culo, e che solo un idiota seguirebbe una legge così palesemente fuori moda come quella che dice che scoparsi una minorenne è reato.
Io quella famosa legge la rispetto, i miei amici anche. A me il sesso piace un sacco, se è tra due ADULTI consenzienti.
Se al Signor B piace farsi fare tutti i giorni un clistere da una mistress, per me non c’è alcun problema, purché la mistress sia maggiorenne e, sì, consenziente.
Poi, come diceva oggi Roberto, se hai un grande potere è anche tua responsabilità  gestirlo in modo responsabile: se la famosa mistress vuole rendere pubbliche le tue foto mentre ti fai un clistere puoi solo appellarti alle leggi della privacy, perché, caro signor B, pagare in soldi o in favori un ricattatore, è un reato.
Lo so che tu con questa cosa della legge hai qualche problema, ma dovrebbe essere tuo compito attenerti ad essa, a maggior ragione perché la tua carica rappresenta la legge, a maggior ragione perché tutti gli altri se sgarrano sono processabili, tu no.
L’altra cosa che mi scandalizza ha a che fare con il potere in senso stretto. In parte è dovuto al fatto che trovo a prescindere che tutto quel potere concentrato in una sola persona sia un po’ osceno, quindi ammetto il bias.
In parte perché, come dicevo, a me il sesso piace un sacco, tra due adulti CONSENZIENTI. Quando sei così potente, e nessuno può processarti per alcunché, chiunque ti porti a letto è in tuo potere, e può fare ben poco per contrastarti. Se quel qualcuno è minorenne il suo potere è minimo: non può neanche votare contro di te.
La sproporzione di potere è così evidente che, se dovessimo tradurla in termini anagrafici, è simile a quella di un uomo forte e adulto che ha a che fare con un infante. E un uomo forte e adulto che ha a che fare con un infante deve essere abbastanza responsabile da prendersene cura e da non fargli del male, perché l’infante, da solo, non ne è in grado.
Quindi, ecco: tutto questo non ha nulla a che vedere con il sesso.
Ha a che vedere con l’abuso di potere, a livello esplicito e implicito, e l’abuso di potere mi fa schifo.
Non è vero che questi sono fatti privati del Signor B e che dovremmo voltarci elegantemente dall’altra parte. Non solo perché voltarsi dall’altra parte mentre viene commesso un reato è un reato a sua volta (sì, abbiamo già detto che il Signor B è un po’ debole su questo punto), ma anche perché è una condotta indegna.
Forse la mia morale non è adamantina. Mi piacciono un sacco di cose che molti considerano immorali, anche questo l’abbiamo già visto, ma QUESTA no.
Questo non è sesso.
Questo non mi piace.

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo ha detto:

    wait: non è affatto illegale fare sesso con un minorenne, è illegale sotto i 14 anni.

  2. sraule ha detto:

    se ci sono più di tot anni di differenza credo che sia illegale tout court.

  3. utente anonimo ha detto:

    non so mica. parlando con legulei su forum mi par di capire che sopra i 16 anni è strada libera.

  4. utente anonimo ha detto:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Et%C3%A0_del_consenso

    “In Italia tale età è fissata a 14 anni[2], ma può salire o scendere a seconda dei casi. Infatti sale a 16 anni se uno dei due partner ha qualche forma di autorità o convivenza sul/la partner più giovane, ad esempio nel caso di insegnanti, catechisti, educatori, fratelli e/o sorelle maggiori, assistenti sociali, medici curanti, e pubblici ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni; sale ulteriormente a 18 anni se il fatto è commesso da un genitore (anche adottivo), da un ascendente, da un convivente di questi ultimi, o dal tutore. Invece, scende a 13 anni nel caso in cui i partner siano entrambi minorenni, a condizione che la differenza d’età tra loro non sia superiore a tre anni, e quindi, nel caso in cui il tredicenne compie 14 anni prima che il partner diventi maggiorenne.[3]”

  5. utente anonimo ha detto:

    Spider Man, David Carradine ed il Cavaliere Nero ( da non confondere con il Dark Knight, come diceva Fuliva Serra e nemmeno con i tre personaggi Marvel, diciamo noi ) nello stesso post sono puro Crepascolo- pensiero. Splendido.

  6. sraule ha detto:

    ah, ok, mi sono ricordata com’era: se la tizia non è maggiorenne può sempre e comunque denunciarti per violenza.
    il signor b è in una botte di ferro.
    certo, tecnicamente la minore in questione potrebbe essere facilmente dichiarata inabile, ma son cose lunghe e faticose.

  7. CREPASCOLO ha detto:

    Diceva un personaggio di JD Carr – che un uomo politico deve temere più di tutto il ridicolo. Vale per tutti i JD: se Dean fosse morto strangolato da un pretzel, come ha rischiato Bush jr, non ci sarebbero legioni di fans adoranti che pettinano i capelli a la spoiler. E non era il Prez.
    Nel crepascoloverso, il signor B. riempe la piscina della sua villa di polenta taragna in cui nuota con i suoi aficionados. Il solito paparazzo riempe un treno di rullini, ma l’unico magazine che accetta le foto è un ricettario settimanale di cucina folk.
    Il critico culinario si accorge che la farina non è di prima qualità. Crisi di governo. Signor B. si allontana dal Quirinale che bramava come finale di partita. So go life.

  8. utente anonimo ha detto:

    se la tizia non è maggiorenne può sempre e comunque denunciarti per violenza.

    cioè?
    (avrai già capito che non è mia intenzione difendere il benemerito papi della nazione, bensì trovare scappatoie legali per sedurre tumide diciassettenni).

  9. AhrimanTheHarsh ha detto:

    Uhmmm…al di la del Sig.B (ormai fuori da ogni categoria eccetto forse quelle psichiatriche) è preoccupante anche il fatto che una minorenne riesca a concepire e mettere in atto l’idea di farsi sbattere da tale personaggio…capisco le professioniste che si bagnano vedendo una mazzetta di 50 €uri…ma pensavo (speravo?) ci fosse un limite.
    O la gerontofilia è così diffusa?

  10. sraule ha detto:

    gente, vi informo che sono arriva a lodz.
    so che col signo b. non c’entra niente, ma qua tutto c’entra moltissimo con il signor l. l come il noto statista russo, of course.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...