Viviamo in tempi interessanti e vivremo in tempi più interessanti ancora.
Una donna estremamente pigra, di nome Eluana, dorme da 17 anni. Anche se sotto le sue finestre c’è gente che le urla di svegliarsi, la disgraziata continua a ronfare tranquillamente. Adesso sembra che il Governo farà un decreto legge in cui le si intima di rimettersi subito in piedi, perché il lassismo non è tollerato in una Repubblica fondata sul lavoro.
Brunetta anticipa che dovrà recuperare le assenze dal lavoro con degli straordinari, quindi è meglio che si dia una mossa.
Presto verrà istituita la figura di sciamano pubblico. Il provvedimento si rivelerà necessario dopo che gli immigrati clandestini diserteranno gli ospedali anche se gravemente ammalati, temendo di venire denunciati alle autorità. Lo sciamano si occuperà di tutto, dal raffreddore alla peritonite, con mezzi encomiabilmente ridotti: solo pozioni di origine naturale, omeopatia e seghetto da ferro per i casi più gravi.
Il ministro Sacconi plaude all’iniziativa, commentando: "Finalmente un primo passo concreto contro gli sprechi nelle ASL".
Il problema della lentezza dei processi verrà finalmente risolto, abolendoli del tutto. Nei prossimi mesi saranno varate norme che sanciranno il diritto dei cittadini di organizzare linciaggi pubblici per i soggetti meno rispettosi delle leggi comunitarie. Per il momento, il provvedimento, ancora in fase di rodaggio, si applicherà solo ai cittadini extracomunitari o di pelle comunque scura, ma in futuro sarà possibile linciare anche gli autoctoni. Rosa e Olindo Romano, in carcere, commentano sconfortati che il progresso arriva sempre troppo tardi. La sovrintendenza ai beni culturali, tuttavia, dichiara il suo appoggio: "Presto nelle Pro-Loco sarà possibile ritirare torce e forconi, perché non vada persa l’atmosfera autentica dei secoli gloriosi del nostro passato."
Benedetto XVI annuncia un ricorso in cui chiederà la restitutio ad integram dei confini dello Stato Vaticano. In Parlamento c’è moderato accordo sull’iniziativa. Il ministro per i beni culturali Bondi afferma che si tratta di un atto dovuto, dopo i soprusi dei sessantottini, che spodestarono il Papato e vietarono il latino nelle scuole.
I confini dello Stato Italiano, comunque, non subiranno alcun ridimensionamento, perché sta per essere varata una campagna di conquista del Marocco, per arginare il problema dell’immigrazione. Proteste isolate degli importatori di datteri.
L’economia è in ripresa. I nuovi contratti di lavoro prevedono l’istituzione di molte migliorie. Il procedimento prevede degli scaloni: la prima tappa sarà il contratto "a cottimo", una soluzione provvisoria per consentire alle infrastrutture di attrezzarsi per le nuove modalità di lavoro, dette provvisoriamente "servitù della gleba". Quando questa entrerà in vigore il problema della disoccupazione sarà sconfitto per sempre.
Ogni servo della gleba potrà ritirare alle poste un tagliando che gli consentirà di ricevere gratuitamente tre galloni di riso al mese, equivalenti al suo fabbisogno nutrizionale certificato.
Tra i criteri per accedere al servizio ci sarà la conoscenza dell’italiano, ovviamente in forma orale. La forma scritta sarà abbandonata, reliquia ingiustificata di un passato buio, anche perché le scuole primarie saranno convertite in centri di soggiorno temporanei per extracomunitari.
Scuole secondarie e università saranno abolite, in quando inutili orpelli. Chi vorrà ricevere un’istruzione superiore potrà sintonizzarsi ogni sera su Uomini e Donne, e ascoltare attentamente. Il servizio costerà solo 30 centesimi al giorno.
Ah, se saranno tempi interessanti!

Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. Ethelred ha detto:

    Mi vengono i brividi al solo pensiero.

  2. utente anonimo ha detto:

    Cito da un’intervista a Giuseppe Genna: “E’ il Paese più all’avanguardia del mondo occidentale, la sua punta di zircone, poiché si sta sporgendo per primo in una selva di istanze antiumane che preludono a un rovesciamento totale e impensabile dello stato del regno umano sul pianeta. E’ la propaggine del Drive In, la nazione che non risolve i propri nodi che riguardano il passato o il presente. E’ lo Stivale che ha pestato la cacca e ne ha subìto il contagio. E’ la congerie qualunquista, giacobina, teleschermizzata, priva di empatia. E’ una non-comunità che andrebbe sottoposta a una terapia: di umanismo, non dello hitlerismo sotto false spoglie che continua ad autopropinarsi senza rendersene conto. E’ lo Stato privo di politica perché si è fottuta l’idea stessa della pietà, dell’amore, dell’alterità. E’ il carcere geriatrico dove si sono cristallizzate le generazioni, dove i padri non hanno passato la staffetta ai figli e dove i figli non hanno potuto contare su figure generosamente magistrali”.
    Ma Genna conclude dicendo anche:
    “Credo che l’Italia esprima la letteratura più all’avanguardia dei Paesi industrializzati. Il suo contesto incivile implica una resistenza attiva, inventiva, una guerriglia umanistica che sta facendo vedere sintomi esaltanti per me, deprimenti e pericolosi per molti altri”.
    Aggiungo che credo sia un dovere morale anche da parte di chi fa fumetti. Ma ovviamente è solo un’opinione personale.

    :A:

  3. sraule ha detto:

    sì, lo credo anch’io adriano.
    e, a memoria umana, non ha mai risolto niente.

  4. utente anonimo ha detto:

    Tutto esageratamente, terribilmente VERO.

    AleDiVirgilio

  5. utente anonimo ha detto:

    ROMA – Rinvenuto in un cestino di Palazzo Chigi una bozza di promemoria del Presidente del Consiglio Berlusconi sulle modifiche da apportare alla Carta Costituzionale.
    Innanzitutto sarà abolito l’ormai antiquato principio della separazione dei poteri legslativo, esecutivo e giudiziario, che in un’ottica di semplificazione convergeranno tutti nella figura del Presidente Unico, democraticamente eletto dai cittadini tra candidati che dovranno rispettare requisti personali molto stringenti, come ad esempio il cognome che dovrà iniziare per “berlus” e finire per “oni”. Tale figura, che a causa delle grandi responsabilità sarà aldi sopra godrà delle attribuzioni del Presidente del Consiglio, del Presidente della Repubblica e dei Presidenti di Camera e Senato, nonché dello ius primae nocts sulle mogli di tutti i cittadini. Proseguendo nell’ottica della semplificazione, il Consiglio dei Ministri, il Consiglio Superiore della Magistratura e il Consiglio di Stato saranno accorpati in un unico Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Italia, mentre il Parlamento sarà dotato di un’unica Camera, ribattezzata Camera degli Impuniti, i cui appartenenti avranno il compito di ratificare per acclamazione i decreti emanati dal Presidente stesso.
    Forti semplificazioni anche nella forma di produzione delle norme: saranno infatti abolite le leggi ordinarie del Parlamento, in favore dei soli Decreti Legge Presidenziali, firmati dal Presidente Unico ed immediatamente eseguibili (anche senza ratifica del Parlamento).
    Geniale l’intuizione che permetterà di risolvere definitivamente per legge la lotta alla criminalità organizzata, tramite l’affidamento diretto alla mafia del servizio pubblico di riscossione dei tributi.
    Rilevante anche l’innovazione nel sistema giudiziario: i giudici verranno nominati direttamente dal Consiglio di Amministrazione e dovranno rispondere penalmente di qualsiasi errore giudiziario, inteso come “sentenza sgradita al Consiglio di Amministrazione”. Per risparmiare costi e tempi, accusa e difesa saranno condotte dalla stessa persona, definito naturalmente Avvocato Unico, e nominato dal più ricco e potente tra imputato e parte lesa. Inoltre, a seconda della gravità dei reati commessi, i colpevoli potranno essere condannati al carcere, sottoposti a linciaggio popolare oppure promossi alla Camera degli Impuniti.
    Riportiamo infine alcuni esempi di modifiche minori al testo costituzionale, meramente formali, pensate al solo fine di adeguare il linguaggio ai tempi moderni: “art. 1 – l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro degli altri”; “art. 3 – Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, se i potenti sono d’accordo”; “art. 21 – I cittadini hanno diritto ad un’informazione che riporti imparzialmente il punto di vista del Presidente”
    Tali norme, una volta operative, renderanno l’Italia la democrazia più avanzata al mondo e saranno immediatamente riprese dagli altri capi di Stato, che si renderanno sicuramente conto della genialità del nostro Presidente e della loro trivialità al confronto.

    Luca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...