Va bene, basta con il cazzeggio gratuito e si dia il via al cazzeggio produttivo. So che voi tutti bramate (e i più selvatici bramiscono) anticipazioni e indiscrezioni sui libri che faranno miglior sfoggio di sé nelle vostre librerie nei prossimi mesi. Sarebbe a dire i miei.

Dopo la pubblicazione sarà per me un piacere intavolare lunghe discussioni su di essi, il cui unico scopo sarà costringervi a comprare i volumi e controllare che voi li abbiate letti con attenzione, per il profitto delle vostre deboli menti.

Iniziamo dal più prossimo: Ford Ravenstock: l’allegria dei naufragi (Vol 2, Edizioni Arcadia, al modicissimo prezzo di euri 6 – credo), con gli indispensabili disegni di Armando Rossi e gli ancor più indispensabili colori di Giovanna Niro (it’s a long tale, my dearest, and a day I will tell you…)

Avevamo lasciato l’autodistruttivo Ravenstock alle prese con una nuova conoscenza e con molti segreti da svelare: riuscirà mai ad estinguersi con successo? Come fa a sapere cose che nessun altro sa (e ad ignorarne alcune che sanno proprio tutti?) Come possono Scott e Mitchell, i suoi deprimenti segugi, sopravvivere alla loro dieta a base di crocchette avvelenate?

Lungi dal rispondere a queste interessanti questioni, il nuovo volume ne pone altre, ovvero:

Dove staranno andando Ford e Emerson con queste espressioni cupe?

Che cosa li attende dietro questa inquietante e ricca di presagi porta a vetri?

Come ha fatto Ford a finire in mutande? E perché è così ansioso di rivestirsi a parte il suo innato senso del decoro?

E soprattutto…

… Riuscirà il nostro eroe a sfuggire al mai-sopito occhio della Legge?

Tutto questo, è inutile dirlo, lo scoprirete solo catapultandovi molto lentamente nella vostra fumetteria di fiducia, dove Ford Ravenstock – l’allegria dei naufragi uscirà solo tra un mesetto.

Verso l’inizio di giugno, invece, le vostre papille visive avranno modo di deliziarsi con un ALTRO imperdibile volume. Le cronache del Polpo (edizioni Rebus, sciccoso e cartonato, prezzo non-lo-so), per le chine e le mezze tinte del solito Armando Rossi.

Tratto dal best-seller (almeno in ambito enduristico) di Massimo "Polpo" Neriotti, narra le strampalate avventure di un endurista alle prime armi. Essere a conoscenza anche solo del significato della parola "marmitta", come ho ampliamente dimostrato sceneggiandolo, NON E’ necessario.

Ecco una elegante tavola (se ci cliccate sopra con il tasto di destra, visualizzandola in una nuova finestra, potrete averne una panoramica meno lillipuziana):

Infine, last but not least, ecco qua un’anticipazione di Inferno, sugosa storia di ben 114 tavole, per il momento prevista solo per i francofoni (quale migliore occasione per ampliare i vostri miseri orizzonti culturali?). L’uscita è prevista per febbraio 2009, per le edizioni Casterman, a un prezzo del quale non ho la minima idea (ma sarà sempre poca cosa, in confronto all’Arte che contiene), per le chine e i colori del solito, noioso, Armando Rossi.

Siccome sono buona, ve ne posto una vignetta.

So che vi aspettavate una mia svolta satanista da un momento all’altro, e questa è la risposta alle vostre… preghiere!

Annunci

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. mrharrison ha detto:

    bene, bene, quanta carne al fuoco (mai fuoco fu più appropriato, dato il contesto infernale). ti farà piacere sapere che ho ordinato 2 mesi fa il nuovo ford ravenstock, mettendo in allerta i miei fumettari che ne avrebbero preso qualche copia in più, visto che nessuno li aveva avvertiti dell’imminente uscita e che il volume precedente a loro era piaciuto ed era anche stato venduto piuttosto bene. attendo attento e fiducioso.

    per gli altri, appena li vedo su anteprima li blocco; quello in francese però mi richiederà moooolta concentrazione, è una lingua che conosco per sentito dire (più difficilmente per sentito leggere)

  2. utente anonimo ha detto:

    Sembrano interessanti questi titoli, ma in Italia, nella fattispecie in quel di Bologna, in quale oscura cerchia di conoscitori di librerie esoteriche sarò costretto ad introdurmi per poterli scovare?
    Se mi dite su che numero di Anteprima li trovo…
    Peccato comunque…perchè se li avessi visti in giro un’occhiata glie l’avrei già data…e comprarlo in internet non mi gusta, voglio vederlo, maneggiarlo, gustarlo un volume prima di decidere…

    Ahriman…

  3. sraule ha detto:

    Mh, ora mi fate domande alle quali non so rispondere… CREDO che il prossimo Ravenstock fosse sullo scorso numero di Anteprima e che sarà di nuovo sul prossimo. A Bologna ci sono un bel po’ di fumetterie, a quel che mi risulta, da l’Alessandro alla Avalon.

    Anche a me non piace molto comprare online, anche se ultimamente lo faccio sempre più di frequente, specialmente non fumetti!

    Per Inferno, scherzi a parte, non credo ci sia speranza di trovare il volume in Italia, almeno non in francese (vedremo se sarà tradotto, ma in questo momento io chiaramente non ne ho idea). Ma tanto dall’anno prossimo possono ancora cambiare molte cose!

    Cronache del Polpo dovrebbe uscire su uno dei prossimi numeri di Anteprima…

  4. mrharrison ha detto:

    sicuramente ravenstock era su anteprima di gennaio (quello con in copertina il personaggio di kingdom hearts), a p. 69

  5. utente anonimo ha detto:

    ciao Susanna! Non centra nulla con il tuo post, ma te lo dico…vatti a vedere “Shine A Light” al cinema! il film-concerto degli Stones, di Scorsese…..i vecchietti sono piu’ in forma che mai! Bellissimo! Cia’!

  6. utente anonimo ha detto:

    Visto che la nostra amicizia scricchiola a causa del noto investigatore eroinomane londinese, se mi dai un tuo recapito ti spedisco i due volumi di Umberto Mistri frutto del mio sagace ingegno.
    Come hai immaginato è una losca proposta per avere in cambio i volumi del Ford.
    Gira gente veramente discutibile tra noi fumettari, ne converrai.

    (poi, nella risposta, mi piacerebbe sapere della tua passione per le armi corte da fuoco)

    paolo

  7. sraule ha detto:

    sicuramente ravenstock era su anteprima di gennaio (quello con in copertina il personaggio di kingdom hearts), a p. 69

    Minchia, MrHarrison, tu hai visto cose che noi umani etc
    Tra l’altro: grazie per esserti fatto promoter di Ravi presso la tua fumetteria!

    vatti a vedere “Shine A Light” al cinema! il film-concerto degli Stones, di Scorsese…..i vecchietti sono piu’ in forma che mai! Bellissimo! Cia’!

    Contavo di vederlo sabato. Ovviamente non posso perdermelo.
    Purtroppo dalle mie parti non hanno passato The future is unwritten, altro film “musicale” che avrei voluto vedere tantissimo (e che aspetto in dvd), ma almeno questo DEVONO proiettarlo!

    Visto che la nostra amicizia scricchiola a causa del noto investigatore eroinomane londinese,

    E certo che scricchiola, era cocainomane, lui! E alla fine si era anche disintossicato. Tz!

    Adesso mi verrai anche a dire che ti fa cagare Bowie così per posta altro che Ravenstock, ti mando una bomba!

    Vabbe’, ti spedisco una mail, disgrazia.

    poi, nella risposta, mi piacerebbe sapere della tua passione per le armi corte da fuoco

    Chi? Io?

  8. utente anonimo ha detto:

    Sherlock Holmes?

    Ed io che pensavo si parlasse di John Holmes!
    Sarà stato il “cocainomane” che mi ha mandato fuori strada!

    Ma, a parte tutto, il Duca Bianco è immenso e non si discute.

    AleDiVirgilio

  9. sraule ha detto:

    Sherlock Holmes?

    Ed io che pensavo si parlasse di John Holmes!
    Sarà stato il “cocainomane” che mi ha mandato fuori strada!

    Ale, ti prego, dimmi che almeno tu non sei un miscredente come i frequentatori abituali di questo blog e che veneri giustamente il Grande Detective…

    GRRR a voi!

    Ma, a parte tutto, il Duca Bianco è immenso e non si discute.

    Così si fa.

    Imparate, cialtroni!

  10. utente anonimo ha detto:

    Ma che scherzi?
    Come potrei non amarlo?
    “Uno studio in rosso” è stato il mio primo contatto col mistery!

    Per questo forse (non scherzo) mi è piaciuto così tanto Basil l’Investigatopo!

    Oltre che un bel cartoon, è un bellissimo omaggio a Conan Doyle.

  11. utente anonimo ha detto:

    Dimenticavo.

    Ho notato nella tua book list ci sono anche Preston & Child.
    Anche a me divertono assai.
    Poi, l’agente Pendergast è proprio un bel tipo. 🙂

    AleDiVirgilio

  12. utente anonimo ha detto:

    Aridimenticavo:

    complimenti per tutto!
    Specialmente per Inferno.

    Casterman! WOW!!!

    AleDiVirgilio

  13. utente anonimo ha detto:

    Che bello, si parla di Ravenstock!

    > …gli indispensabili disegni di Armando Rossi e gli ancor più indispensabili colori di Giovanna Niro

    Ma ai colori non ci stava lavorando Fabio D’Auria?

    > Dove staranno andando Ford e Emerson con queste espressioni cupe?

    Non sono poi così diverse dalle espressioni normali… Ravenstock è sempre depresso e Emerson è completamente impenetrabile… ^__^

    > Che cosa li attende dietro questa inquietante e ricca di presagi porta a vetri?

    Non vedo l’ora di scoprirlo!

    > Come ha fatto Ford a finire in mutande?

    Beh, si cambierà anche lui quando va a dormire! …o forse riposa direttamente in doppiopetto?

    > E perché è così ansioso di rivestirsi a parte il suo innato senso del decoro?

    Per me l’innato senso del decoro è un motivo più che sufficiente anche da solo!

    > … Riuscirà il nostro eroe a sfuggire al mai-sopito occhio della Legge?

    Anche questo non vedo l’ora di scoprirlo! Alla fine del primo numero il contatto di Ravenstock con la poliziotta mi aveva incuriosito… vedremo gli sviluppi!

    A proposito di Ravenstock, ricordo male oppure hai scritto da qualche parte che la serie sarà composta da un numero finito di episodi (cioè che prima o poi avrà una fine)?

    Ciao.
    Luca.

  14. sraule ha detto:

    Ma che scherzi?
    Come potrei non amarlo?
    “Uno studio in rosso” è stato il mio primo contatto col mistery!

    Evviva, c’è qualcuno che mi capisce, là fuori! Oltre ai miei amichetti di Uno studio in Holmes, intendo 😉

    E poi Pendergast è un personaggio molto sherlockiano. Posso fare la pallosa e segnalarti un mio articolo sull’argomento?
    Sai com’è, quando trovo un altro holmesiano inizio a scodinzolare…

    http://www.cut-up.net/cms/index.php?option=com_content&task=view&id=201&Itemid=26

    Luca:
    Ma ai colori non ci stava lavorando Fabio D’Auria?

    Ecco, appunto: è una lunga storia e un giorno ve la racconterò.

    A proposito di Ravenstock, ricordo male oppure hai scritto da qualche parte che la serie sarà composta da un numero finito di episodi (cioè che prima o poi avrà una fine)?

    Più prima che poi: la serie si compone in tutto di quattro numeri, per mia precisa scelta. Dovrete comprarne solo altri 3!

    Poi, a dire il vero, Armando sta insistendo per un ulteriore episodio con il “giovane Ravenstock”, ovvero le avventure di Ravi da bambino, ma se devo essere sincera sono ben lungi dall’essere convinta…

    Grazie per l’entusiasmo, Luca!

  15. mrharrison ha detto:

    ah, dimenticavo: ho colto la citazione ai nin nel titolo del post

  16. sraule ha detto:

    ah, dimenticavo: ho colto la citazione ai nin nel titolo del post

    amo quella canzone!

  17. brullonulla ha detto:

    posso solo dire: evviva!

  18. sraule ha detto:

    posso solo dire: evviva!

    posso solo dire: evviva brullo!

  19. lulabelle ha detto:

    Susanna, ma che meraviglia! gli anticipi fan venir l’acquolina in bocca.

  20. sraule ha detto:

    sì, sì. mi aspetto un paginone su grazia, eh?

    ovviamente sto scherzando, prima che mi arrivi in casa la crociata anti-parrucca 😉

  21. lulabelle ha detto:

    hahah! ma volentierissimo se posso. ora vediamo come mi ci muovo. il prossimo post: domani. sulla figura di merda più bella mai.

  22. sraule ha detto:

    hahah! ma volentierissimo se posso. ora vediamo come mi ci muovo. il prossimo post: domani. sulla figura di merda più bella mai.

    no, no, non farlo, davvero: odierei dover togliere i commenti dal mio blog 🙂

    aspetto il post sulla figura di merda, che è meglio!

  23. Aramcheck ha detto:

    Lo spacciatore di fumetti delle mie parti (Roma) mi ha detto di aver appena ordinato il nuovo Ravenstock. L’ultima volta c’ha messo 3 mesi a reperirmelo, vediamo…

  24. sraule ha detto:

    Considera che esce all’inizio di giugno, quindi non stare lì col fiato sospeso… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...