Dopo aver ascoltato Smoke on the water in versione "samba" la mia vita è più completa.



Advertisements

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. mrharrison ha detto:

    minchia la voglio sentire anch’io…

  2. sraule ha detto:

    già. dev’essere di un gruppo tedesco, ma non ho capito il nome. googlerò.

  3. mrharrison ha detto:

    è strepitosa. credo di averla sentita anche dall’orchestra di paolo belli. ha un suo senso, ma pensare ai tedeschi che fanno samba mi viene ancora di più da ridere. è come parlare di heavy metal giamaicano!

    ma come pronunciano “frank zappa and the mothers”? lol!

  4. utente anonimo ha detto:

    e comunque è un mambo…
    (ma quanto scassapalle sono? ^_^)

    paolo

  5. utente anonimo ha detto:

    … e comunque è tutta la mattina che lo ascolto…

  6. utente anonimo ha detto:

    E’ vero, è un mambo. Stavo per scriverlo io (in realtà stavo per scrivere che mi sembrava un cha-cha-cha, ma tant’è).

    La versione è dei Coconut Senor, gruppo tedesco.

    Armaduk

  7. sraule ha detto:

    Anche a me sembrava più un cha-cha-cha 🙂

    Perché “Frank Zappa and the mothers” è pronunciato strano? Per il “Tzeppa”, intendi?

  8. utente anonimo ha detto:

    Grazie a Paolo ora sto meglio.
    Sì sì, molto meglio eh!
    Ma vaffff! 🙂

  9. sraule ha detto:

    Sempre al tuo servizio, Emo. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...