cambio post solo perché non sopporto più di vedere quelle maledette faccine clericali ogni volta che apro la pagina. hey, con tutta la buona volontà, dopo due volte sono insostenibili.

colpa mia che ho fatto il post, ovviamente. mea culpa, mea culpa, etc. tanto per restare in tema.

a parte questo non ho niente da dire. sono inesorabilmente scazzata perché lavoro troppo, sono mezza addormentata e visto che sono solo le dieci di sera mi sento sfigata, sto leggendo un libro orribile che per metà è palloso e per metà ti fa incazzare.

hey, che bello… sto tornando alla lagna!

visto? mi viene naturale.

in fondo la lagna è il vero senso della vita. citando l’esimia coinquilina “ormai ce l’ho talmente gonfia che dovrei portarla in giro col trolley”. Ah, l’ineffabile finezza!

ultimo annuncio: per tutti i dr.house addicted come me: ricomincia ad aprile.

scordatevi le foto. niente foto stasera. addio.

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. kush13 scrive:

    il clero
    ti uccide
    con l’onda

  2. utente anonimo scrive:

    in questo momento mi sento quasi una perseguitata politica. non so perché ma continuano a capitarmi sotto al naso robe ecclesiastiche.

    ma non era di moda il buddhismo?

    sraule

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...