onde evitare di fare l’ennesimo post lagnoso (anche se lagnarsi fa bene, lo sanno tutti) e conscia della necessità di aggiornare, mi limiterò a fornire qualche consiglio per acquisti natalizi.

inizierei col dire che io, come tutte le persone ragionevoli, detesto il natale. i motivi sono più o meno i soliti: a natale fa freddo, di solito mi tocca incontrare i parenti che abitano in lande desolate e nebbiose, le strade diventano improvvisamente stucchevolmente allegre e illuminate (a san terenzo quest’anno hanno finalmente eliminato le luminarie “tacchino con trombetta in culo” che cercavano di passare per angioletti, ma la situazione non è di molto migliorata), trovare parcheggio risulta impossibile, le code nei negozi e nei supermercati si allungano… bisogna comprare i regali.

non starò a dire che quello che mi secca è il consumismo. ‘fanculo, sono una consumista convinta, mi comprerei ogni stronzata presente sul mercato. non sono nemmeno una di quelle che si lagnano “a me piace fare i regali col cuore, quando me lo sento…”.

no. non è vero. a me non piace fare i regali. punto.

non importa se sei mia madre, mia sorella, il mio ragazzo o il mio migliore amico. se devo farti un regalo inizio ad odiarti un po’.

in ogni caso, visto che ci tocca, ecco a voi qualche suggerimento:

PER PAPA’

comodi tappi per le orecchie. possibilmente di nascosto dalla mamma.

economici, utilissimi, papà probabilmente non aspetta altro.

PER MAMMA

i maligni diranno che è più utile a voi che a lei, ma in fondo state facendo un grande regalo a tutta la famiglia.

il fatto che necessita di ricetta medica è solo la dimostrazione che per lei vi siete sbattuti.

se poi proprio volete candidarvi al premio “figlio dell’anno”, compratele un profumo e col tavor procedete alla “somministrazione con destrezza”. ossia mentre mamma non vede.

FIDANZATI, MARITI, ALTRO

con un po’ di fortuna ve li togliete di torno per tutto l’anno.

AMICI

bisogna vedere se sono amici che volete mantenere oppure no. se ragionevolmente optate per il “no”, ecco una soluzione molto chic.

ripeto, quattro francobolli sono molto chic e perfettamente adeguati. un regalo elegante. naturalmente hanno un loro perché se i vostri amici non collezionano francobolli. se così dovesse essere putroppo non c’è niente da fare. d’altronde se avete amici che collezionano francobolli probabilmente ve li meritate.

VARIE

se, malgrado il periodo natalizio, ancora avete qualcuno che vi stia simpatico… be’, strano, comunque altri consigli per gli acquisti sono questi:

– Joe R. Lansdale – Capitani oltraggiosi

appena uscito per einaudi, a 14 euro e 50, va comprato punto e chiuso.

– fascia per capelli in lana alta 30 cm

detto così non rende, ma è la vera figata dell’anno. sono caldissime, comodissime, puffolose e ANCHE belle. un must (dio, perdonami per questo).

– Detective

il nuovo settimanale. è così trash da essere bellissimo. con tanto di copertina disegnata (tristissima) e test “hai le qualità per essere un vero detective?”. obbiettivamente se non l’avete ancora comprato sarà meglio che vi affrettiate. non vorrete perdervi l’ultimo scoop sulla mamma di cogne, no?

ora che avete assimilato i miei saggi consigli, cari fanciullini, correte gioiosi per le strade intruppate di compratori lobotomizzati e fate vedere quel che valete!

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. Javert scrive:

    come ho potuto ignorare l’uscita di una cotal rivista??

    corro in edicola!

  2. utente anonimo scrive:

    c’e’ da spanciarsi dalle risate per una fumettara, figurarsi per te!

    sraule

  3. utente anonimo scrive:

    Magari il fidanzato preferirebbe la nuova X-BOX… spilorcia!!!

    ciaooooo

    Robbè
    p.s.
    per tutti gli storyteller… http://igort.blogspot.com/

  4. utente anonimo scrive:

    per tutti gli storyteller… http://igort.blogspot.com/

    devo rispondere?

    sraule

  5. utente anonimo scrive:

    perché, c’è scritto qualcosa di brutto?

    r.

  6. utente anonimo scrive:

    a parte igort?

    sraule

  7. brullonulla scrive:

    tutti gli storyteller

    o

    ?

  8. utente anonimo scrive:

    difficile scegliere. la seconda immagine non si vede 🙂

    sraule

    ps. settimana prossima (mercoledì, credo) sono a modena…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...