Mio padre è disperso in alto mare ad “insegnare la vela” ad un gruppo di principianti e mia madre non fa che andare al cinema. Benissimo, sono assolutamente favorevole al relax del pensionato, se non fosse che poi mi racconta tutte le trame dei film che ha visto. A quanto pare l’ultimo è stato “Quando sei nato non puoi più nasconderti”, di MarcoTullio Giordana.

Premesso che la mia opinione sul regista è piuttosto tiepida, vorrei approfittarne per discutere un attimo del concetto alla base. Come sarebbe a dire che quando sei neto non ti puoi più nascondere? Ma il regista si è guardato intorno?

Conosco un numero di persone che invece l’hanno fatto, e molto bene, anche. Le impiegate delle poste, ad esempio, hanno praticamente sviluppato un mimetismo animale. Tu ti fermi davanti allo sportello e loro… non è che proprio non ci sono, giustamente, ma certo sono molto ben dissimulate tra i mucchi di corrispondenza inevasa.

E vogliamo parlare dell’università? Per trovare il rettore si potrebbe tranquillamente organizzare una caccia al tesoro. I relatori hanno l’inveterata abitudine di trovarsi dall’altra parte del globo quando dovrebbero essere nei loro uffici (chiamasi ricerca sul campo).

E hai presente quella persona a cui hai prestato un libro a cui tenevi moltissimo due anni fa? Ebbene, lei non è forse scomparsa? Magari bisognerebbe telefonare a Chi l’ha visto.

Quelli che non si nascondono, cari fringuellini, sono solo due tipi di persone: gli incoscenti e gli spaccapalle.

I primi, in genere, se persistono nei loro intenti finisce che li fa sparire qualcun altro. Basta guardare il nuovo organigramma della RAI.

I secondi, invece, godono di alta visibilità. Sospetto che abbiano inventato una macchina per il teletrasporto apposta per gli spaccapalle, altrimenti non si spiega come riescono ad arrivarti alle spalle nei momenti più impensati. Ti inseguono, ti rincorrono… Parli loro a Milano, in Piazza del Duomo, poi prendi l’aereo per Londra e quelli sono già là, che ti aspettano agli arrivi con un cartello con scritto sopra il tuo nome. Mai illudersi di seminare uno spaccapalle.

Ma quelli che si sono efficacemente nascosti sono la maggioranza.

Mai provato a cercare un vigile quando lo stronzo di turno ti blocca la macchina nel parcheggio? Una farmacia aperta di domenica? (E non venitemi a dire che c’è scritto fuori, perchè è provato che gli indirizzi delle farmacie di turno sono inventati). Durante l’ultimo referendum si erano nascosti tutti i votanti. Non è difficile, se sei abituato. Vorrei solo che si nascondessero anche quando gli verrà il mordo di Parkinson, quando scopriranno di essere sterili o che gli è venuto un cancro.

Mio caro Tullio Giordana, il mondo è pieno di gente che si è nascosta!

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. sraule scrive:

    “Mio caro Tullio Giordana, il mondo è pieno di gente che si è nascosta!”

    Stai scherzando, vero? Il mondo è pieno di gente che riesce a TROVARTI quando vorresti startene tranquillamente per i cazzo tuoi. E, soprattutto, riescono a trovarti TUTTI quelli che vogliono dei soldi: commercialisti, esattori delle tasse, omini dell’azienda del gas. E quando non ti trovano DI PERSONA ti telefonano, ti mandano lettere minatorie firmate dall’avvocato TalDeTali. MORISSERO TUTTI!!!
    Trovatemi un rifugio!!
    Help!
    Arm

  2. utente anonimo scrive:

    diciamo che il mondo pullula di gente che tenta di nascondersi disperatamente…c’è chi riesce nell’impresa e c’è chi,non abile in quest’arte,viene sistematicamente beccato…

  3. sraule scrive:

    Caro utente anonimo… è possibile che tu abbia dimenticato di loggarti o sei un webber vagante?

    A me va bene in tutti e due i modi, eh!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...