Ho appena creato questo blog (la seconda volta, visto che la prima non mi era riuscito) e ho già capito che è un’impresa troppo complicata per la sottoscritta. Hey, perché ci riescono tutti gli altri e io no? Eh? Probabilmente mollerò il colpo prima che questo spazio abbia compiuto un giorno. Sembra che perfino Forrest Gump trovi la cosa ridicolmente facile. Non ho speranza.

La verità è che sono un’analfabeta informatica di ritorno. Cioè ho imparato a usare programmi complicatissimi (ad esempio Excel, che per una che non si ricorda bene le tabelline è complicatissimo. Oppure Photoshop. Oppure Dreamweaver. Cazzo se sono brava.) e poi non riesco a far assumere alla mia pagina il dannato colore di sfondo che voglio io.

Poi, non ho ancora nemmeno scritto il primo post che subito qualcuno mi dice che l’idea di dare il mio nome alla cosa è assolutamente sbagliata. A sentir lui dovrei trincerarmi dietro una barriera di segretezza manco fossi una spia intenazionale. Probabilmente Hannibal Lecter verrà a bussare alla mia porta. Forse gli alieni mi rapiranno. Probabilmente c’è già una fila di psicopatici sotto al mio portone, tutti con un’arma diversa nascosta sotto al cappotto.

Scusate se non mi adeguo alla teoria del complotto, ma… a parte che è Luglio e fa un caldo infernale e quelle povere persone con le armi sotto al cappotto potrebbero già avere i loro problemi a non stramazzare a terra disidratate… a parte che in effetti, tanto per mantenere un minimo di contatto con la realtà, il mio indirizzo non è scritto da nessuna parte (credo, hem…)… dicevo, a parte tutto questo… non può essere peggio dell’ultima bolletta del gas, giusto? Quello è spam. Perchè nessuno dice all’AEM che sta violando la mia privacy, eh? Anzi, forse la fila di psicopatici metterà in soggezione il postino.

Ho fatto anche notare a questa misteriosa persona (Dio, non vorrei mai che qualche squilibrato lo andasse a trovare a casa perché ho messo il suo nome sul mio blog!) che anche Forrest Gump dando un’occhiata alla mia lista di link capirebbe chi sono. Sì che il ragazzo non è così scemo – in fondo pare che sia in grado di creare una pagina web meglio di me.

Quindi, sì… magari iniziare un blog che si chiama come te è un po’ come fare outing, ma almeno mia madre non dovrà spiegare a tutte le sue amiche perché sua figlia si è messa con una tennista norvegese (mamma NON è così. Trattasi di metafora). O forse è un semplice segno di egocentrismo. Ma… hey, ora che ci penso io sono egocentrica. E’ uno dei miei difetti più gettonati da amici e parenti. Gli altri sono: misantropa (anche se non sono del tutto d’accordo: conosco misantropi in tutto il mondo), spocchosa, troppo maledettamente organizzata, logorroica, portata al concione, disinteressata al prossimo mio e fumatrice.

Quest’ultima cosa sta diventando praticamente un reato capitale, tutte le altre rientrano nel profilo del cittadino medio, quindi non vedo dove stia il problema. Voglio dire, lo sanno tutti che se ti stanno stuprando è molto meglio se gridi "al fuoco". E’ segno di una società sana, priva di mormosità.

E poi che tendo a concionare è vero. Non posso farci niente. Ho già riempito righe e righe col mio messaggio introduttivo e non ho neanche ancora detto che cosa cavolo ho in mente di mettere su questo blog.

Semplice: tutto.

Tutto quello che mi verrà in mente di scrivere. Cazzi di chi legge. D’altronde mica vi obbliga nessuno, no?

Chiamasi autoespressione. Chiamasi libertà di parola. Uffa… mi sto annoiando da sola. Dimenticavo: tendo anche al cinismo.

Insomma, appena imparo metto anche due fotografie divertenti/interessanti/impressionanti. Qualcuno sa come si fa?

 

Informazioni su Susanna Raule

Psicologa e psicoterapeuta, è nata alla Spezia del 1981. Nel 2005 vince il Lucca Project Contest con il suo fumetto Ford Ravenstock – specialista in suicidi, per i disegni di Armando Rossi. In seguito Ford Ravenstock è finalista al Premio Micheluzzi. Lavora come sceneggiatrice per vari editori, nazionali e internazionali, su titoli come “Inside”, “Ford Ravenstock”, “Dampyr” e altri. Affianca a questa attività quella di traduttrice. Nel 2010 è tra i finalisti del premio Io Scrittore promosso dal gruppo editoriale Mauri Spagnol con L’ombra del commissario Sensi, che esce nel 2011 per Salani. Nel 2012 viene pubblicato il suo secondo romanzo, Satanisti perbene – Un nuovo caso per il commissario Sensi, sempre per Salani, nel 2013 l’ebook Anatomia di uno statista, nel 2014 il romanzo Il Club dei Cantanti Morti e il graphic novel Inferno. Nel 2015 un nuovo romanzo con protagonista il commissario Sensi, per Salani, L’architettura segreta del mondo. Il suo sito è: sraule.blogspot.com

»

  1. utente anonimo scrive:

    “Sì che il ragazzo non è così scemo – in fondo pare che sia in grado di creare una pagina web meglio di me.”

    Cazzate! NESSUNO è in grado di creare una pagina web meglio di te:-)
    Be happy
    Armaduk

  2. sraule scrive:

    Sì… er-er… effettivamente… inizio a crederlo anch’io.

  3. brullonulla scrive:

    sono egocentrica. E’ uno dei miei difetti più gettonati da amici e parenti. Gli altri sono: misantropa (anche se non sono del tutto d’accordo: conosco misantropi in tutto il mondo), spocchosa, troppo maledettamente organizzata, logorroica, portata al concione, disinteressata al prossimo mio e fumatrice.

    è per questo che ti voglio un sacco di bene. comunque io voto per l’anonimato assoluto. quanto ai colori, benvenuta nel magico mondo dell’accatiemmeelle!

  4. utente anonimo scrive:

    Ma come cazzo si fa a quotare? se faccio un copincolla non mi viene il corsivo.
    SOB! SOB!
    Adesso vado a farmi legare alla sedia che ho finito i sigari e mi sta salendo la scimmia.
    Arm

  5. brullonulla scrive:

    io uso le quattro tag html che so… ovvero [I]roba-copiata-e-incollata-[/I]. sostituisci alle quadre le triangolari e voilà il corsivo.

  6. brullonulla scrive:

    tutti con un’arma diversa nascosta sotto al cappotto.

    io, per esempio, ho delle ascelle molto importanti sotto al cappotto.

  7. utente anonimo scrive:

    roba-copiata-e-incollata-
    ???? cosi?
    Boh?
    Comunque sotto le ascelle io ho un fitto sotttobosco ricco di humus estivo. E non ho il cappotto ma la camiciola.
    e-per inciso- forrest gump è un rottinculo!

    Arm

  8. utente anonimo scrive:

    Cazzo figo! bello tutto corsivo quotato! Gioia! Gaudio! Tripudio!!
    Arm

  9. sraule scrive:

    Hey! Non vi si può lasciare un attimo da soli che iniziate a parlare di ascelle! In ogni caso il corsivo è il minore dei miei problemi.
    Davvero… lo so che sono stupida, ma come cazzo si fa a mettere un’immagine?

  10. brullonulla scrive:

    (1)non dimenticatevi la tag [/I] in fondo (con le , ovviamente), altrimenti è un casino.

    (2)per le immagini: ti cerchi uno spazio dove metterle (imageshack, altervista) e poi le linki come
    [img src=”http://dovehomessolefoto.com/foto.jpg”]. le opzioni “align”, “width” e “height” sono utili, ma ora non ho tempo di esplicarle.
    comunque internet è piena di tutorial sull’html!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...